Alfa Romeo e Lancia: gioielli in gara alla MilleMiglia

La MilleMiglia 2015 è partita e Alfa Romeo è Gold Sponsor della rievocazione storica della “corsa più bella del mondo” con partenza e arrivo a Brescia il 17 maggio.

Tra le 464 auto iscritte, spiccano due vetture esclusive del Museo Storico Alfa Romeo: la “1900 Sport Spider” (1954) e la “750 Competizione” (1955), due spider esclusive ad alte prestazioni seguite dalla nuova Giulietta Sprint, che rende omaggio all’icona del 1954.

Disegnata da Bertone, la “1900 Sport Spider” è una spider da corsa equipaggiata con motore 4 cilindri bialbero da 138 CV, in grado di raggiungere i 220 km/h, grazie anche a un peso di soli 880 kg e a un’aerodinamica particolarmente efficiente.

La “1900 SS” è dotata di cambio a 5 marce e di ponte posteriore De Dion: prestazioni e guidabilità sono da vettura moderna, reattiva e sincera, con un’elevata tenuta di strada.

Alfa-Romeo-750-COMPETIZIONE-1955-millemiglia-2015La seconda Alfa schierata è la “750 Competizione”, anch’essa una spider da competizione, realizzata nel 1955 per gareggiare nella categoria “sport fino a 1,5 litri”. La “750” utilizza il motore a 4 cilindri bialbero in lega leggera della stessa “Giulietta”, con cilindrata incrementata a 1488 cc e con la “doppia accensione”.

La potenza massima sale a 145 CV che le consente di arrivare a 220 km/h di velocità. Il propulsore è montato in posizione anteriore-centrale, in modo da rendere ottimale la distribuzione dei pesi: al volante la “750 Competizione” è pronta e reattiva, incredibilmente efficace alle alte velocità. Lo stile della carrozzeria è opera di Boano.

Alla Mille Miglia, le vetture del Biscione hanno trionfato ben 11 volte, un record di successi che difficilmente potrà essere battuto.

C’è anche Lancia

Lancia-Aurelia-B20-millemiglia-2015Insieme ad Alfa Romeo, Lancia parteciperà con due esemplari della Collezione Storica e due ospiti d’eccezione: Cesare Fiorio, campione italiano Gt proprio con Lancia prima di dirigerne il reparto corse dal 1962 al 1989, alla guida di una bellissima “Aurelia B20 GT” del 1951, e Kasia Smutniak, a bordo di una “Ardea” del 1939.

La Lancia Aurelia B20 GT fu disegnata da Pininfarina e concepita come una classica Gran Turismo.

La meccanica era raffinata, con sospensioni anteriori a ruote indipendenti e ammortizzatori idraulici ed un V6 da 2 litri che erogava 80 CV, per una velocità massima di 162 Km/h.

Dopo aver debuttato nel 1951 alla MilleMiglia arrivando seconda, la B20 conquisto vittorie al rally del Sestriere, al Giro di Toscana, alla 24 ore di Le Mans e al Giro di Sicilia.

E’ quasi incredibile vedere come vetture concepite e realizzate più di 50 anni fa, riescano ad emozionare come le sportive di oggi, con quel fascino in più che solo la storia e le corse possono dare.

IMMAGINI ALFA ROMEO E LANCIA MILLEMIGLIA

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *