Test Drive: Nuova Renault Scenic, nouvelle regime
May29

Test Drive: Nuova Renault Scenic, nouvelle regime

Design, Tecnologia, Sicurezza: sono queste le tre parole chiave con cui la nuova Renault Scenic vuole imporsi sugli avversari e puntare alla conquista d’Europa e del mondo, come fece già qualcun altro, molto tempo fa… Come Napoleone, che secoli addietro ridefinì la geografia politica europea conquistando il continente intero con la Grande Armèe, così la moderna Règie ha intrapreso da anni un cammino di profonda riorganizzazione dell’intera “armata” al suo comando: con Clio e Captur prima e Megane ed Espace poi, ora, dopo venti anni dal primo Scenic, o meglio, dall’eterna e indimenticabile Megane-Scenic, Renault rinnova la leggendaria madre delle monovolumi (oggi in era di inglesismi Multi Purpose Vehicle – MPV) e ne fa la sua nuova punta di diamante, trasformandola radicalmente nell’immagine e nella sostanza, definendo un nuovo standard per la casa francese. Con questi preamboli napoleonici mi affidano la nuova “carta” Renault: bianca, dal design minimalista ed elegante, disponibile in via alternativa con una cover di un altro colore. “Bene, anche Scenic ha ceduto al fascino modaiolo delle altre vetture moderne completamente customizzabili!” mi dico, forse leggermente ironico, tenendo sempre ben presente che mi trovo davanti ad una vettura con un nome stampato sul baule che da sempre è sinonimo di famiglia, sostanza, spazio e comodità. Ma avendo la possibilità di ammirarla personalmente nella sua interezza, non posso che apprezzare che la nuova Renault Scenic sia ora diventata sinonimo di avanguardia tecnologica e stile, superando addirittura la sorella maggiore Espace, che poco tempo fa alzava l’asticella del progresso tecnologico transalpino. Saltano subito all’occhio le enormi ruote da 20 pollici, che danno un carattere imponente al corpo vettura. Ansioso di scoprire come sia cambiata all’interno la nuova nata, decido di sorvolare momentaneamente sul particolare: ricordando la nota dolente della vecchia versione data dal cruscotto dall’aspetto anonimo, mi avvicino sfruttando il nuovo sistema di accesso facilitato “key-less” (per il momento i cerchioni possono aspettare) e apro la vettura semplicemente tirando la maniglia tenendo in tasca la chiave. Con un “clac” le porte si aprono: ridimensionata nelle volumetrie con i suoi 4406 millimetri di lunghezza e 1865 millimetri di larghezza, risulta evidente che con l’avanzare degli anni Scenic sia cresciuta anche in statura (1653 millimetri). Interni all’avanguardia Sporgendomi nell’abitacolo della nuova Renault Scenic, noto che all’interno il pavimento è stato sensibilmente sollevato (per delle nuove intercapedini di cablaggi, insonorizzazioni e un futuro spazio batterie) ed il tetto abbassato; la cabina, che occupa i quattro quinti dell’intero volume della vettura è molto meno spazioso e comunica meno sensazione di “libertà”, pur conservando i must have dei pozzetti portaoggetti nel pavimento. Il bracciolo centrale è scorrevole (fatta eccezione per il modello base, e,...

Read More
Alpine Premiere Edition: al via i preordini della sportiva francese
Jan06

Alpine Premiere Edition: al via i preordini della sportiva francese

Alpine apre le prenotazioni della Alpine Première Edition, serie Limitata della sportiva francese in 1955 esemplari numerati, numerazione in omaggio alla data di creazione del Marchio da parte di Jean Rédélé. Nata nel 1955, l’Alpine – chiamata anche Alpine Renault – è una casa automobilistica francese specializzata nella costruzione di auto sportive, entrata nell’orbita Renault nel 1973. Dopo numerosi successi nelle competizioni europee e mondiali, l’Alpine chiuse i battenti nel 1995 ma Carlos Ghosn, amministratore delegato di Renault, è fortemente convinto che una sua rinascita avrebbe un notevole successo. Michael van der Sande, Direttore Generale di Alpine, non nasconde l’interesse da parte degli appassionati: “Alpine è un’auto che ha segnato la cultura automobilistica con la sua eleganza, la sua agilità ed i suoi successi nel motorsport. Dal momento in cui abbiamo annunciato il ritorno di Alpine, abbiamo ricevuto numerose manifestazioni di interesse da tutto il mondo per la nostra nuova auto di serie e abbiamo deciso di aprire in anteprima le prenotazioni per gli appassionati delle auto sportive. Questa  Première Edition è costituita dai primi veicoli che usciranno dalla fabbrica e noi vogliamo sottolineare questo evento offrendo la possibilità ai fan di Alpine di scegliere il numero della loro auto” Peso ridotto e motore posteriore-centrale Nonostante sia ancora tutto segreto, si può dire senza troppi giri di parole che questa Alpine sarà la diretta rivale dell’Alfa Romeo 4C. L’Alpine infatti sarà caratterizzata da due posti secchi, peso ridotto inferiore ai 1.200 kg, motore posteriore centrale 4 cilindri turbo 1.8 litri con potenza compresa tra 250 CV e 300 CV, trazione posteriore e scatto da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. Prezzo e prenotazione Il prezzo e le caratteristiche tecniche saranno comunicate nel corso del primo trimestre 2017, ma possiamo già anticiparvi che il prezzo per il mercato francese di questa serie limitata sarà tra 55.000 e 60.000 euro. L’Alpine Première Edition è già prenotabile sul sito ufficiale Alpine www.alpinecars.com e versando la somma di 2.000 euro, il cliente potrà scegliere il suo numero tra 1 e 1.955, secondo la disponibilità. Una targhetta apposta sulla consolle centrale ricorderà il numero scelto. Infine, i clienti potranno scegliere tra tre tinte carrozzeria: Blu Alpine, Nero Profondo o Bianco Solare. La prenotazione della Première Edition sarà possibile nei seguenti Paesi: Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Giappone*, Lussemburgo, Belgio, Austria, Paesi Bassi, Polonia, Svezia, Portogallo, Svizzera. Le prime consegne ai clienti sono previste a partire da fine 2017 mentre la produzione sarà nello stabilimento di Dieppe, in Francia. Foto ufficiali Alpine Premiere Edition [Show as slideshow] Potrebbero interessarti...

Read More
Renault Clio restyling: foto ufficiali, novità e prezzi
Jul27

Renault Clio restyling: foto ufficiali, novità e prezzi

Renault aggiorna la sua compatta di successo presentando la Renault Clio restyling, versione aggiornata in piccoli particolari per mantenerla al passo con le novità e con il family feeling della gamma Renault, anche nella versione Estate. Le prime novità si possono notare nel frontale, dove è stato inserito un nuovo paraurti moderno che si ispira alle lnee della nuova Renault Megane. Le luci diurne a LED sono state inserite all’interno dei nuovi fari full LED anteriori, abbandonando così la posizione centrale precedente dall’aspetto “posticcio”. Inoltre sono disponibili nuovi colori per la carrozzeria (rosso intenso, grigio titanio, bianco perlato e blu ferroso) e nuovi disegni per i cerchi in lega. Interni più curati La prima novità dell’abitacolo sono i materiali e la qualità delle plastiche e della plancia, migliorati inserendo gli stessi materiali utilizzati dalle Renault di segmento superiore. Per la prima volta, la Clio sarà disponibile nell’allestimento Initiale Paris sin dall’inizio della commercializzazione, che offre finiture e tessuti per sedili dedicati, impianto audio Bose (la prima ad offrirlo nella categoria), fari anteriori a LED, retrocamera e sensori di parcheggio. Motori Oltre alla gamma motori attuale composta dai motori benzina 0.9 litri turbo 3 cilindri Energy TCe da 90 CV, il 1.2 da 75 CV, il 1.2 litri TCe da 120 CV ed il diesel 1.5 litri dCi da 75 CV e 90 CV, con il restyling debutta il 4 cilindri diesel 1.5 dCi da 110 CV, il più potente della gamma a gasolio, insieme al 4 cilindri benzina 1.2 Tce da 120 CV disponibile con cambio manuale a 6 marce, che va ad affiancare l’attuale cambio a 5 marce. Lancio e prezzi La Renault Clio restyling è ordinabile da subito, ma i primi modelli arriveranno nelle concessionarie italiane il 17 settembre. I prezzi partono da 13.350 euro per la versione 1.2 75 CV in allestimento Life, fino ai 20.100 euro necessari per il nuovo 1.5 dCi da 90 CV con cambio automatico EDC (19.500 con cambio manuale). Immagini Renault Clio restyling 2016 [Show as...

Read More
Nuova Renault Twingo GT: 110 CV e debutto a GoodWood
Jun08

Nuova Renault Twingo GT: 110 CV e debutto a GoodWood

Chiamarla sportiva forse è esagerato, ma la nuova Renault Twingo GT ha tutte le carte per poter attirare un pubblico maschile alla ricerca di una citycar compatta che permetta di distinguersi e divertirsi. La Twingo GT è equipaggiata con il 3 cilindri benzina 900 TCe Turbo da 110 CV e 170 Nm, stessa potenza e stesso motore della Smart Forfour Brabus con la quale condivide gran parte dei componenti. Il cambio manuale a 5 marce ha rapporti rivisti per essere più scattante e – nel caso in cui lo abbiate dimenticato – la trazione è posteriore. Le novità tecniche principali son il debutto di una nuova mappatura ed un nuovo sistema di aspirazione per il motore, nuovo assetto ribassato con sospensioni sportive, cerchi da 17” pollici e ESP meno invasivo rispetto alla versione cittadina. Piccoli ritocchi All’esterno, la Twingo GT non cambia rispetto al modello cittadino se non per alcuni dettagli, come il doppio scarico posteriore, presa d’aria sulla sinistra per il motore (posizionato al posteriore), fari bruniti all’anteriore e stripes nere su tetto e fiancate con nuova colorazione Piment Orange. Gli interni invece si distinguono grazie a pedaliera e battitacco in alluminio. La nuova Renault Twingo GT debutterà al Goodwood Festival of Speed in programma dal 23 al 26 giugno prossimi. Foto ufficiali nuova Renault Twingo GT [Show as...

Read More
Renault Clio RS 16, la piccola sportiva estrema
May28

Renault Clio RS 16, la piccola sportiva estrema

Per i 40 anni della divisione sportiva Renault Sport, Renault ha realizzato la Renault Clio RS 16, versione supersportiva della compatta francese realizzata come esemplare unico, che per l’occasione porta la potenza a 275 CV. La Clio RS 16 infatti non utilizza il 1.6 Turbo da 200 CV della Clio RS, ma utilizzo lo stesso motore utilizzato dalla Megane RS Thropy 275-R, ovvero il 2.0 Turbo da 275 CV e 360 Nm di coppia, abbinato al cambio manuale a 6 marce. Sviluppata da un team di ingegneri con esperienze su modelli da competizione e stradali, la RS 16 utilizza motore, impianto di raffreddamento e trasmissione dalla Mégane RS 275 Trophy-R, insieme allo scarico sportivo Akrapovic, ai cerchi da 19” pollici e ad una taratura delle sospensioni più sportiva. All’esterno, oltre alla nuova presa d’aria anteriore con luci diurne a LED disposte come la forma del logo Renault Sport, le carreggiate sono state allargate di 6 cm, mentre la livrea sfoggia lo stesso colore delle monoposto di Formula 1 Renault. La nascita del progetto Patrice Ratti, responsabile Renault Sport ha detto: “Volevamo fare un’altra auto folle – come la Clio V6 – per celebrare i 40 anni di Renault Sport, ma volevamo qualcosa di ancora più veloce di una Clio V6. Così abbiamo fuso Clio RS e Mégane RS. Abbiamo considerato l’idea di piazzare il motore dietro, ma sarebbe stata troppo pesante e comunque alla Renault Sport facciamo meglio auto con motore e trazione anteriori   Abbiamo cominciato a pensarci in ottobre e in novembre abbiamo cominciato a lavorarci. Abbiamo visto che era possibile mettere il grosso motore della Mégane nella Clio e alla fine di novembre abbiamo ricevuto il via da Renault. Sembra facile prendere un motore da un’auto e metterlo in un’altra, ma le dimensioni del motore della Mégane e il cambio sono molto diversi da quelli della Clio.   Per adattarli avevamo bisogno di alcuni componenti chiave e, avendo il motore della Mégane una coppia maggiore, dovevamo anche aggiungere dei supporti, sopra e sotto. Così abbiamo disegnato un nuovo componente per la parte superiore e per la parte inferiore abbiamo adattato il sottotelaio della Kangoo. Dal punto di vista racing è una cosa facile da fare, ma quando lavori con il reparto stradale – cioé avviare la produzione in serie – diventa complicato” Ammortizzatori Ohlins, cambio e differenziale sono gli stessi della 275 Trophy-R. Per le modifiche al telaio e per alcuni elementi delle sospensioni, sono stati utilizzati elementi della precedente Clio RS, mentre sono stati realizzati componenti ad hoc per il nuovo impianto frenante più potente. Infine, per far comunicare al meglio l’elettronica della Megane con quella della Clio RS 16,...

Read More
Nuova Renault Grand Scenic: 7 posti e tanto spazio. Anche ibrida
May25

Nuova Renault Grand Scenic: 7 posti e tanto spazio. Anche ibrida

Dopo aver presentato la nuova Renault Scenic al Salone di Ginevra, Renault toglie i veli anche alla nuova Renault Grand Scenic, versione che aggiunge la terza fila posteriore offrendo così 7 posti. Lunga 24 cm in più rispetto alla Scenic 5 posti, la nuova Renault Grand Scenic mantiene lo stesso look solido e scolpito delle ultime vetture della casa francese, introducendo i cerchi da 20 pollici 195/55 di serie, l’unica del segmento ad offrirli, studiati per ridurre la resistenza al rotolamento ed i consumi. Novità anche al posteriore, dove troviamo nuovi fari collegati al montante – come sul nuovo Espace – ed il lunotto ha un andamento differente rispetto alla 5 posti. Abitacolo versatile L’abitacolo riprende fedelmente le linee e l’impostazione delle ultime vetture Renault, con il cruscotto digitale, l’head-up display a colori ed il grande schermo touch screen verticale posto nella parte centrale della plancia. I nuovi sedili sono riscaldabili, dotati di regolazione elettriche – anche lombare – e funzione massaggio, mentre il sedile passeggero anteriore può essere ripiegato a tavolino, ottenendo così una lunghezza di carico di 2,85 m. Su tutte le versioni, i sedili posteriori sono scorrevoli, sono disponibili 13 litri di vani portaoggetti, due prese USB ed uno slot SD card nel bracciolo, insieme ad una presa 12 V per i passeggeri anteriori. Nella parte posteriore sono presenti due prese USB, una presa jack e una presa 12 volt, completate da un vano portaoggetti dedicato ai passeggeri posteriori. La versatilità degli interni è al top grazie alla possibilità di abbattere la seconda e terza fila di sedili posteriori semplicemente toccando i comandi sullo schermo touch centrale. La capacità del bagagliaio è di 765 litri (con 5 posti), mentre a livello di sicurezza non potevano mancare il sistema di frenata automatico con rilevamento pedoni di serie (attiva da 7 a 160 km/h ), correttore di corsia, rilevatore di stanchezza, retrocamera con sensori e luci automatiche. Motori Diesel, benzina e Diesel Ibrido La nuova Renault Grand Scenic offre 2 motori benzina e 5 motori Diesel, di cui una versione Diesel ibrida, chiamata Hybrid Assist. La versione ibrida è abbinata al 1.6 dCi da 110 CV ed è dotata di un generatore elettrico e di una batteria a 48V che recupera l’energia nelle fasi di decelerazione. Il motore elettrico invece assiste il motore termico durante le fasi di accelerazione. Il motore Diesel è il 1.6 Energy dCi nelle versioni da 110, 130 e 160 CV con cambio manuale a 6 marce o automatico EDC doppia frizione a 7 rapporti. I motori benzina invece sono il 1.6 Energy TCe da 115 e 130 CV, abbinati al cambio manuale a 6 marce. Foto ufficiali nuova Renault Grand Scenic [Show as...

Read More