Farady Future FF 91: LIDAR 3D e 1.050 CV per l’elettrica anti Tesla
Jan11

Farady Future FF 91: LIDAR 3D e 1.050 CV per l’elettrica anti Tesla

La Faraday Future, azienda automobilistica nata nel 2014, presenta al CES di Las Vegas la Farady Future FF 91, prima crossover – e prima vettura – completamente elettrica prodotta dall’azienda americana con il preciso obiettivo di sfidare Tesla nella costruzione di vetture elettriche intelligenti. Lunga 5,25 metri con un passo di 3,2 metri, la FF 91 ha un design futuristico e affusolato studiato per ridurre al minimo la resistenza aerodinamica. Lo spoiler al posteriore, le “pinne” su tetto e montanti posteriore e le telecamere inserite al posto degli specchietti retrovisori esterni, trasmettono l’impegno nella riduzione della resistenza aerodinamica e delle turbolenze, ottenendo un cx di 0.25. Altra soluzione utilizzata per ridurre la resistenza al rotolamento sono gli inediti cerchi da 22″ pollici 275/40 in grado di cambiare l’orientamento delle razze fino a chiudersi, ottimizzando così i flussi aerodinamici. Gli interni invece riprendono le ultime soluzioni già viste su gran parte delle vetture “futuristiche”, con un grande schermo centrale touch, cruscotto completamente digitale, grande tetto panoramico e sedili da “business class” reclinabili. Tempi di ricarica e Autonomia La piattaforma modulare della FF 91 prende il nome di VPA (Variable Platform Architecture) progettata per poter dar vita ad un’intera gamma di veicoli elettrici di diverse dimensioni. Il pacco batterie agli ioni di Litio da 130 kWh (prodotte da LG) è inserito nella parte centrale del pianale e permette un’autonomia di 700 km. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, utilizzando una presa domestica da 1,5, 10 o 15 kW si può fare il pieno in 4,5 ore, le quali si riducono a 60 minuti utilizzando le colonnine a ricarica veloce. Più di 1.000 CV e 1.000 Nm di coppia La FF 91 è equipaggiata con due motori elettrici in grado di sviluppare ben 1.050 CV (783 kW) ed una coppia massima di 1.800 Nm. Questa potenza è in grado di spingere gli oltre 5 metri della FF 91 da 0 a 100 km/h in soli 2,39 secondi, le stesse prestazioni della Tesla Model S e della Ferrari LaFerrari per intenderci. Guida autonoma evoluta Faraday Future non vuole limitarsi a produrre un’auto elettrica. Lo sforzo dell’azienda americana è quello di arrivare ad offrire una vettura a guida completamente autonoma. Per raggiungere questo obiettivo, la FF 91 è equipaggiata con ben 13 radar a lunga distanza, 10 telecamere, 12 sensori ad ultrasuoni e un LIDAR 3D, in grado di rilevare anche oggetti non metallici – come pioggia, rocce o oggetti che non generano eco – ottenendo una maggiore precisione rispetto al radar. Quando il pilota automatico della guida autonoma entra in funzione, il LIDAR fuoriesce dal cofano anteriore. Tramite un account online collegato al proprio smartphone, i clienti potranno aprire/chiudere le porte e accendere l’auto da...

Read More
Audi h-tron quattro concept: elettrico ed idrogeno Fuel Cell
Jan14

Audi h-tron quattro concept: elettrico ed idrogeno Fuel Cell

Al Salonde di Detroit 2016, Audi svela la Audi h-tron quattro concept, SUV-crossover Fuel Cell alimentata ad idrogeno. All’esterno, la somiglianza con l’Audi e-tron quattro concept presentata allo scorso Salone di Francoforte è forte, anzi, potremmo dire che il modello è lo stesso se non per piccole differenze, ma la novità principale è nella tecnologia. L’Audi h-tron quattro concept infatti utilizza la quinta generazione della tecnologia Fuel Cell ad idrogeno, con la cella a combustibile posta all’anteriore e che sviluppa 110 kW (150 CV). La cella promette un’efficienza del 60%, un dato davvero elevato non ottenibile con motori a combustione interna. Insieme alla cella a combustibile, una batteria agli ioni di Litio è inserita al posteriore ed è stata progettata per funzionare da “boost”, ovvero per dare una ulteriore spinta di 100 kW (136 CV) ai motori, in caso di necessità. La trazione integrale quattro “elettrica” è formata da 2 motori elettrici: un motore elettrico da 90 kW (122 CV) posto all’anteriore e un secondo al posteriore da 140 kW (190 CV), permettendo alla grande SUV di coprire lo 0-100 km/h in meno di 7 secondi. La batteria agli ioni di Litio posta sotto al pianale ha un peso di 60 kg, mentre i serbatoi di idrogeno si riempiono in 4 minuti e offrono un’autonomia di 600 km. I consumi sono di circa 1 kg di idrogeno ogni 100 km, ad emissioni zero ovviamente. Infine, l’Audi h-tron concept porta al debutto un nuovo sistema di parcheggio autonomo chiamato zFAS, in grado di ricostruire l’ambiente intorno alla vettura e parcheggiare in completa autonomia. Il sistema permetterà inoltre una completa guida autonoma sia in città che sulle statali ad una velocità massima di 60 km/h. IMMAGINI AUDI H-TRON CONCEPT [Show as...

Read More
Tesla Model X: prime foto e informazioni del SUV elettrico
Sep03

Tesla Model X: prime foto e informazioni del SUV elettrico

Tesla ha rilasciato le prime foto ufficiali della nuova Tesla Model X, SUV Crossover completamente elettrico che fu presentato nel 2012 come concept car. Nonostante la prima foto ufficiale mostri solo il posteriore, la Model X richiama lo stile della Model S (qui la prova su strada), con fari orizzontali, calandra anteriore in nero lucido e cromature ad impreziosire le linee e le vetrate laterali. Anche il posteriore richiama la Model S, ma la prima cosa che si nota sono le portiere posteriori ad ala di gabbiano, che in Tesla chiamano “Falcon Doors”. Questa soluzione è stata criticata sia nella fase concept e ancor più in questa prima fase di presentazione, in quanto scomoda se pensiamo ai parcheggi stretti e all’altezza media dei garage, che renderebbero difficile la discesa dei passeggeri. Le porte sono dotate di sensori per evitare il contatto con altre vetture e con i soffitti, ma questo non agevolerà la discesa dei passeggeri in caso di spazi stretti. INTERNI Gli interni della Model X hanno la stessa impostazione della Model S, con il grande schermo centrale da 17 pollici del sistema di infotainment, lo shcermo LCD del cruscotto e l’assenza del tunnel centrale. I posti sono 7 e anche lo stile dei sedili riprende quello della berlina. Nella dotazione di serie, Tesla offre il sistema Autopilot, che permette cambi di corsia e manovre di parcheggio totalmente automatici, la frenata automatica, sensori di parcheggio e l’avviso dell’angolo cieco. Le sospensioni di serie sono le Smart Air Suspension e anche la terza fila di sedili è riscaldata e ventilata. La dotazione di serie prevede anche lo spoiler posteriore automatico retrattile,porta bici e portasci, Disponibili anche vari pack: Il Tow Package (750 dollari) permette il traino di rimorchi fino a 2.200 kg di peso; il Sub Zero Package (1.000 dollari) permette di affrontare i climi più freddi evitando che la batteria si scarichi più velocemente ed il Ludicrous speed (10.000 dollari) che abbassa lo 0-100 km/h a 3,2 secondi. MOTORE, PRESTAZIONI E AUTONOMIA La Tesla Model X è equipaggiata con 2 motori elettrici: il primo da 259 CV, posto all’anteriore, mentre il secondo motore elettrico da 503 CV è inserito al posteriore, per una potenza complessiva di ben 762 CV. La potenza permette uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi e di raggiungere i 250 km/h. La batteria è da 90 kWh e permette un’autonomia di 386 km, inferiore ai 500 km della Model S 85 D, che però ha 420 CV. Prezzi e data di lancio La Tesla Model X è ordinabile nella versione Signature Series ad un prezzo di circa 117.000 euro al cambio attuale. Le prime...

Read More
Salone di Ginevra 2014 (live): Hyundai Intrado
Mar14

Salone di Ginevra 2014 (live): Hyundai Intrado

Con uno stand tra i più grandi del salone di Ginevra, Hyundai porta al debutto la Hyundai Intrado, Concept car alimentata a Fuel Cell che offre uno sguardo sulle future linee della gamma e presenta in anteprima la nuova piattaforma ad emissioni zero in acciaio e carbonio che sarà utilizzata della futura gamma di vetture ad emissioni zero. Se il design odierno è comunque riuscito, dinamico e ricercato, il futuro dei modelli Hyundai sarà ancora più ricercato e aggressivo, come dimostra questa SUV. La Hyundai Intrado infatti porta al debutto una nuova grande calandra trapezoidale anteriore simile a quella Audi, con fari sottili e aggressivi, fiancata moderne e spigolose e posteriore caratterizzato da fari sottili e futuristici. Gli interni invece sono un chiaro esercizio di stile futuristico, con linee molto semplici e palesemente futuristiche, per ridurre al minimo peso e ingombri. La nuova piattaforma della Hyundai Intrado ospita batterie agli ioni di Litio da 36 kWh che, insieme al sistema Fuel Cell a Idrogeno permettono un’autonomia di 600 km e solo pochi minuti per il rifornimento. Insieme alla Hyundai Intrado, lo stand della casa coreana esponeva l’intera gamma di modelli, compresa la Hyundai Genesis e la Hyundai i20 WRC che milita nel campionato mondiale rally. Se il futuro stile di queste vetture sarà moderno e riuscito come quello della Intrado, per le vetture europee sarà davvero difficile tenere testa alle coreane, anche a causa dei prezzi fortemente concorrenziali e alla qualità offerta.   IMMAGINI HYUNDAI INTRADO [Show as...

Read More
Mitsubishi Outlander PHEV: prima immagine del SUV ibrido plug-in
Sep14

Mitsubishi Outlander PHEV: prima immagine del SUV ibrido plug-in

Mitsubishi presenterà in anteprima la salone di Parigi (29 settembre – 14 ottobre) il nuovo Mitsubishi Outlander PHEV, il quale sarà il primo SUV ibrido plug-in al mondo ad essere commercializzato e prodotto in serie. Il nuovo Outlander PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) è lungo 4,65 metri, largo 1,80 metri e alto 1,68 metri, con un passo di 2,67 metri. Il nuovo SUV offre un sistema ibrido pulg-in composto da un motore termico 4 cilindri 2.0 litri e due motori elettrici da 60 kW, uno per ogni asse. La batteria agli ioni di Litio ha una capacità di 12 kWh e si ricarica in 4 ore e 30 minuti. Inoltre l’Outlander offre vari sistemi di utilizzo del sistema ibrido. Infatti si può scegliere tra tre modalità: EV, Series Hybrid e Parallel Hybrid. La modalità EV sfrutta unicamente i motori elettrici e la batteria, come se avessimo una vettura completamente elettrica. La modalità Series Hybrid utilizza il motore termico come generatore per ricaricare le batterie, le quali forniranno energia per permettere ai motori elettrici di muovere la vettura. La modalità Parallel Hybrid invece è quella ibrida classica, con il motore termico e i due motori elettrici che funzionano insieme a seconda della potenza richiesta dal guidatore. Queste modalità possono essere scelte automaticamente dal sistema di gestione dell’Outlander PHEV o in alternativa il guidatore può selezionare la modalità tramite un pulsante posto sulla plancia. L’Outlander PHEV ha un sistema di trazione integrale elettrico, formato dai due motori elettrici posti su entrambi gli assi, con una coppia di 137 Nm all’anteriore e 195 Nm al posteriore. Nonostante l’assenza della tradizionale sistema di trazione integrale meccanico ed il peso di 1.810 kg, le doti fuoristradistiche dell’outalnder sono ottime. Le batterie al Litio permettono un’autonomia in modalità elettrica di 55 km, mentre la media tra le tre modalità di marcia è di 61 km/l. L’autonomia complessiva utilizzando sia benzina che batteria è superiore a 880 km. In occasione del salone di Parigi [Show as...

Read More
Nissan TeRRA concept: prime immagini del SUV compatto elettrico a fuel cell
Sep13

Nissan TeRRA concept: prime immagini del SUV compatto elettrico a fuel cell

Nissan ha divulgato le immagini ufficiali della Nissan TeRRA concept, SUV compatto a trazione integrale completamente elettrico ad emissioni zero. Grazie al successo dei SUV compatti della gamma come il Nissan Juke e il Nissan Qashqai, il costruttore giapponese presenta questo nuovo SUV compatto elettrico a celle di combustibile, il quale unisce soluzioni stilistiche già viste sui suv in gamma, come i fari tondi anteriori del Juke ed i fari schiacciati del Qashqai. Nissan ha affermato che la tecnologia fuel cell sarà la nuova frontiera di Nissan per la mobilità a zero emissioni, in modo tale da rendere i SUV non solo ingombranti, ma anche utili per la vita urbana. Gli interni di Nissan TeRRA uniscono materiali industriali come il metallo a quelli naturali come il legno di faggio, utilizzato per plancia e pannelli porta. Il sedile sel guidatore e la posizione di guida sono stati posti leggermente più al centro mentre tutti gli altri sedili sono posizionati in modo non parallelo. Il tablet posto alle spalle del volante funge da sistema di infotainment nonchè tachimetro e contachilometri. Quando si scende dall’auto occorre disinserirlo per “spegnere” la vettura, mentre quando si sale occorre inserirlo. La trazione elettrica 4×4 del TeRRA è ottenuta installando nella parte anteriore il sistema di propulsione elettrico QU già utilizzato sulla Nissan Leaf, mentre al posteriore è stato inserito un motore elettrico all’interno di ogni ruota. In questo modo si è evitato l’inserimento di alberi di trasmissione e la superficie del pianale e del pavimento dell’abitacolo è perfettamente piatta. I motori elettrici sono alimentati a Fuell Cell (celle di combustibile) proprietarie Nissan, con il pacco di celle collocato sotto il bagagliaio. Il pacco di celle è stato riprogettato diminuendo drasticamente l’utilizzo di metalli preziosi, in modo tale da avere un costo pari ad un sesto rispetto al precedente pacco di celle, il quale dispone ora della potenza specifica di 2,5 kW/l, la più elevata al mondo. Ulteriori informazioni come autonomia e prestazioni saranno divulgati al salone di Parigi (29 settembre – 14 ottobre). [Show as...

Read More