Jaguar Land Rover Pothole Alert: rilevamento e condivisione di buche e pericoli

I ricercatori di Jaguar Land Rover hanno presentato un nuovo progetto, denominato Pothole Alert, in grado di rilevare il posizionamento di buche, tombini mal chiusi o qualsiasi altro tipo di irregolarità della strada, adeguando di conseguenza, in pochi millesimi di secondo, il comportamento delle sospensioni.

Grazie anche alle sospensioni MagneRide, già presenti su diverse vetture in commercio, la vettura è in grado di rispondere in tempo reale allo stile di guida ed alle condizioni della strada tramite una serie di sensori che controllano il movimento delle ruote e della scocca.

Il sistema fa aumentare la viscosità del fluido ammortizzante grazie a delle particelle di metallo che si spostano una volta sottoposte a campi magnetici.

Tonando invece alla tecnologia Pothole Alert, attualmente è stata montata su una Range Rover Evoque, e oltre a far risparmiare agli automobilisti i soldi spesi in riparazioni per forature o incidenti di vario genere, potrebbe essere in grado di trasmettere le informazioni rilevate agli altri veicoli in avvicinamento, consentendo anche a loro di evitare di incappare in qualche incidente a loro volta.

VIDEO LAND ROVER POTHOLE ALERT

Inoltre i ricercatori di Jaguar Land Rover stanno collaborando con il municipio di Coventry perché Pothole Alert potrebbe condividere i propri dati anche con le autorità preposte alla circolazione inviando informazioni necessarie alle squadre di pronto intervento, trasmettendo i dati ripresi dalla telecamera e geolocalizzandoli tramite gps.

“Stiamo iniziando a sperimentare le modalità d’impiego di questa tecnologia, ma il potenziale dei dati con il supporto delle immagini, è veramente enorme”, Ha dichiarato Rachel Lancaster, consigliere comunale di Coventry, “nell’ambito della nostra strategia denominata “Città intelligenti” stiamo valutando come  il Pothole Alert di Jaguar Land Rover  possa fornirci in tempo reale i dati provenienti da migliaia di auto che circolano sulla rete stradale”.

Sviluppi futuri

Inoltre la tecnologia si configura come un importante passo verso la guida autonoma. Infatti lo step successivo sarà installare una telecamera stereo sull’anteriore dalla vettura in grado di monitorare la strada, come spiega Mike Bell, Global Connected Car Director di Jaguar Land Rover:

“Ad oggi i dati più precisi vengono ottenuti facendo passare il veicolo sulla buca o il tombino. Perciò stiamo studiando il modo di migliorare la precisione della rilevazione e della misurazione della buca scansionando la strada di fronte al veicolo, in modo da poterne prevedere la pericolosità già in avvicinamento. In definitiva, la scansione della strada di fronte al veicolo e la valutazione dei suoi rischi è uno dei pilastri del progetto dei veicoli autonomi. Stiamo cercando di produrre  sistemi che in futuro consentiranno di evitare le buche automaticamente, senza cambiare corsia e senza mettere a rischio gli altri automobilisti. Se la buca si rivelasse sufficientemente pericolosa questi sistemi  potranno rallentare il veicolo o addirittura  arrestarlo per minimizzare l’impatto. Questo potrà contribuire a realizzare una guida autonoma divertente e sicura”.

In ultima analisi, che il futuro dell’auto sia o meno la guida autonoma, di certo questo ci sembra comunque essere un ulteriore passo in avanti.

Articoli simili

Author: Salvo Arcidiacono

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *