Nuova BMW Serie 7: l’ammiraglia dalla tecnologia unica

In attesa della presentazione ufficiale, prevista al Salone di Francoforte, BMW ha rilasciato le immagini ufficiali e le caratteristiche tecniche della nuova BMW Serie 7, giunta ormai alla sesta generazione. Tra innovazione, lusso e tecnologia la casa di Monaco lancia la propria sfida alla Mercedes Classe S.

La casa dell’elica propone la sua ammiraglia in due versioni: normale (lunghezza 5,096 m, larghezza 1,9 m, passo 3,07 m) di poco più lunga della generazione precedente, e versione a passo lungo (lunghezza 5,238 m larghezza 1,9 m passo 3,21 m), una sorta di limousine che di sicuro sarà molto richiesta nei mercati asiatici.

Iniziamo dal design: l’anteriore è caratterizzato da nuovi fari allungati verso il doppio rene, come già visto sulla Serie 3, che ora è di dimensioni davvero enormi e che nasconde una presa d’aria attiva, che si apre a seconda del fabbisogno d’aria da parte del motore.

Nuova-BMW-Serie-7-2015-(3)jpgA caratterizzare il frontale anche le nervature sul cofano che offrono dinamismo ad una linea che comunque rimane piuttosto classica insieme al disegno dei fari a LED (che reinterpretano in chiave moderna i classici angel eyes BMW).

Anche sulla fiancata le caratteristiche rimangono le stesse: la vettura è pulita e filante grazie ad un profondo tratto che, a partire dal faro anteriore, percorre tutta la fiancata fin quasi a sfiorare i gruppi ottici posteriori.

La parte bassa è caratterizzata invece da una nervatura ad L rovesciata, dal colore in contrasto con la carrozzeria, che ingloba una piccola presa d’aria sul passaruota anteriore.

Al posteriore infine, gli scarichi integrati nel paraurti e l’estrattore danno sportività, mentre la barra cromata che si fonde in maniera molto armoniosa con i gruppi ottici dona un ulteriore tocco di eleganza.

INTERNI

Nuova-BMW-Serie-7-2015-(4)jpg

All’interno è la ricercatezza e la cura del dettaglio a farla da padrone, con la plancia che richiama le belle linee della sorellina Serie 3 sovrastata dal grande schermo, come vedremo, per la prima volta su una BMW, il monitor è anche touch.

Interessante anche la possibilità di avere, come optional, la strumentazione digitale che varia nei colori e negli strumenti evidenziati a seconda delle modalità di guida scelte.

Estremamente scenografica e curata la luce d’ambiente (optional), in grado di assicurare un’illuminazione uniforme e soffusa nella zona della plancia, delle portiere e delle gambe, con la possibilità di scegliere sei varianti di colore diverse.

Nuova-BMW-Serie-7-2015-interni-(2)Disponibile per la versione L anche il tetto panoramico Sky Lounge che proietta, al buio, un cielo stellato sul tetto grazie a LED disposti lateralmente alla superfice vetrata.

Ovviamente tutta la dotazione è di prim’ordine e si va dalla climatizzazione dei sedili, alle funzioni massaggio, alla possibilità di riscaldare non solo i sedili ma anche la corona del volante e persino i braccioli anteriori e posteriori.

La gestione delle funzioni di bordo può avvenire sia tramite il classico i-drive sia direttamente dallo schermo touch che, dotato di sensori 3D, consente di attivare alcune funzioni (aumentare il volume, rispondere ad una chiamata) con dei semplici gesti della mano, senza nemmeno toccare il monitor, nella zona davanti alla console.

Anche sulla Serie 7 saranno disponibili, come optional ovviamente e in alternativa ai fari full LED di serie, i fari Laser con selective beam già visti sulla I8.

Infine tra i numerosissimi optional merita una citazione anche il sistema di parcheggio telecomandato: la sesta generazione della Serie 7 è infatti la prima automobile in commercio ad essere in grado di entrare ed uscire da garage e parcheggi senza la presenza di un guidatore al volante, il che consente di sfruttare anche i parcheggi particolarmente stretti.

La procedura è controllata dal guidatore, tramite la chiave display, ed eseguite in automatico dalla vettura.

MECCANICA

Dal punto di vista meccanico, la nuova ammiraglia di Monaco monta sospensioni a Quadrilatero Alto all’anteriore e sospensioni posteriori Multilink a cinque bracci, sempre in alluminio, entrambe pneumatiche con funzione antirollio Executive drive pro (in grado di compensare le forze di inclinazione laterale in maniera veloce e precisa grazie all’attivazione elettromeccanica).

La meccanica prevede inoltre che le ruote posteriori possano sterzare insieme alle ruote anteriori, in modo tale da avere un maggiore controllo su strada ed una maggiore facilità nelle fasi di parcheggio (Active Steering).

Molto interessante anche la scocca con Carbon Core, tecnologia ripresa dalla I8 e dalla I3, che permette di contenere il peso aumentando al tempo stesso la rigidità torsionale. La nuova generazione della serie 7 infatti arriva ad essere fino a 130 Kg più leggera della precedente generazione.

MOTORI

Nuova-BMW-Serie-7-2015-motorePer quanto riguarda invece i propulsori, l’ammiraglia di Monaco sarà proposta al lancio con due benzina: un 6 cilindri in linea di 3,0 litri da 326 CV ed un V8 da 4,4 litri Turbo da 450 CV.

L’unica invece la variante a gasolio è il 3,0 litri 6 cilindri da 265 CV. A queste versioni si aggiunge una variante ibrida con un propulsore benzina (quattro cilindri, 2,0 litri da 258 CV) e un motore elettrico da 95 CV (autolimitato a 120 Km/h ) che garantisce in modalità full electric un’autonomia di 40 Km, per un potenza totale di 326 CV.

Bmw lancia dunque la sfida alla Classe S con contenuti tecnologici all’avanguardia e una qualità tecnica pressoché  ineccepibile, saranno sufficienti a contrastare l’ammiraglia della stella?

IMMAGINI NUOVA BMW SERIE 7

Articoli simili

Author: Salvo Arcidiacono

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *