San Martino del Lago: seconda giornata di test

Dopo la prima presa di contatto a Varano, finalmente posso iniziare a testare meglio la macchina. Siamo a San Martino del Lago, provincia di Cremona, pista di 3,5 km perfetta per progredire il feeling con il nuovo mezzo.

Ci sono due curve abbastanza impegnative, una di terza e una di 4 marcia, e un rettilineo abbastanza lungo per iniziare a tirare davvero il motore di questa R.S.01.

Tra i vari circuiti di ultimo sviluppo in italia direi che è il più divertente. Si può iniziare a guidare davvero. Lo consiglio vivamente per i vostri Track Day!

Arrivo in pista alle 8, ma piove a dirotto, e decidiamo di aspettare il bel tempo previsto per l’ora di pranzo. Colgo l’occasione di tempo fermo ai box per controllare posizione di guida (fondamentale per sentirsi a proprio agio con la propria macchina) e riguardare la telemetria di Varano.

Renault-RS-01-interni-Niccolo-NalioSulla macchina è installata una telemetria Cosworth PI, con una infinita serie di dati e sensori. 

Molti dati vengono utilizzati dall’ingegnere di pista per i “check” di motore, cambio, frizione, e sospensioni.

Noi piloti utilizziamo generalmente i grafici con i dati di velocità, giri motore, marcia inserita, angolo di sterzo, tempo, distanza, gap sul miglior giro, percentuale del pedale dell’acceleratore, percentuale del pedale del freno, pressione sul pedale del freno…

Ok, sono un po’ tanti.. ma quando ci si abitua a “leggerli” possono essere un aiuto, anche se credo che comunque il vero pilota impari da solo ad andare forte..

La telemetria è un aiuto per ricordare eventuali imprecisioni di guida, da non ripetere..o capire dove si può limare qualche decimo..

Verso le 11 esce il sole e possiamo fare l’installation lapBreve pausa pranzo, e poi si inizia il vero lavoro alle 14.

INIZIA IL TEST 

Renault-RS-01-Niccolo-NalioLa macchina va veramente forte, e posso apprezzare l’aereodinamica alla curva 7 , in 4° piena.

Sul lungo rettilineo tiriamo la 6° a limitatore e vediamo un bel 262 km/h. (e non abbiamo ancora tirato la 7°!).Staccata a 100 metri, con una pressione ai freni di circa 130 bar. Si fatica su sto ferro..

Facciamo alcune modifiche ai click di compressione estensione degli ammortizzatori, e lavoriamo sulla barra antirollo posteriore. Questo per aumentare il grip meccanico, e non far scivolare la macchina in inserimento curva.

Ci assestiamo su un passo di 1:23:4 a gomme usate.

Dopo una breve pausa, in cui guida il mio compagno di squadra, risalgo in macchina.

Qualche giro e chiedo una modifica al camber posteriore, per migliorare la tenuta laterale del “sedere” durante la percorrenza di curva.

Renault-RS-01-Niccolo-Nalio-2Altro stint e passiamo ad una modifica sull’alettone. Alla fine della giornata i tempi parlano da soli 1:22:8.(con gomma usata).

Non male. Vuol dire che stiamo lavorando nella giusta direzione e capiamo ogni km qualcosa in più della macchina.

Ora mancano solo pochi giorni e ci sarà il test collettivo a Valencia, dove finalmente vedremo il nostro livello contro gli avversari.

 

TEST RENAULT RS 01 SAN MARTINO DEL LAGO

Articoli simili

Author: Niccolo Nalio

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *