Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: 510 CV e record al Nurburgring per la prima SUV di Alfa
Nov18

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: 510 CV e record al Nurburgring per la prima SUV di Alfa

Finalmente è arrivato. A 14 anni dalla presentazione della concept car Alfa Romeo Kamal abbandonata in modo prematuro, Alfa Romeo presenta al Salone di Los Angeles la nuova Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, versione ad alte prestazioni della prima SUV della sua storia che per l’occasione si presenta in veste super sportiva da 510 CV. Sviluppata sul pianale Giorgio come Giulia, la nuova Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si presenta come la SUV più performante del segmento, grazie alla perfetta distribuzione dei pesi 50:50, il peso ridotto grazie all’ampio utilizzo di carbonio, il rapporto dello sterzo ridotto ma soprattutto grazie alle sospensioni anteriori a quadrilatero e multilink al posteriore. Lungo 4,68 metri, alto 1,65 metri e largo 2,16 metri, all’esterno la Stelvio Quadrifoglio è davvero aggressiva e sportiva, con un frontale massiccio che riprende gli stilemi introdotti con la Giulia, fari dal nuovo design interno, fiancate alte e possenti con cerchi da 21″ pollici ed un posteriore dalle spalle larghe con 4 terminali di scarico asimmetrici che lasciano ben intendere la potenza del motore. La linea laterale è affusolata grazie al lunotto posteriore inclinato, caratteristica che le permette di avere una linea simile alle SUV-coupè e dalla forte inclinazione sportiva. V6 Biturbo da 510 CV Anche le prestazioni dichiarate sono di altissimo livello: il 2.9 litri V6 Biturbo da 510 CV abbinato alla trazione integrale Alfa Q4 e al cambio automatico ZF a 8 rapporti, copre lo 0-100 km/h in soli 3,9 secondi e raggiunge i 285 km/h di velocità massima. Nonostante la trazione integrale però, la Stelvio parte sempre con a trazione posteriore e solo quando necessario la coppia viene distribuita tra i due assali per garantire il massimo della tenuta di strada. Anche in questo caso, l’albero di trasmissione è in carbonio. Record al Nurburgring Ma questo non basta ancora alla “nuova” Alfa Romeo. Insieme all’alto livello tecnico e tecnologico introdotti con la Stelvio infatti, Alfa ha dichiarato che la Stelvio Quadrifoglio ha fatto registrare il giro record di categoria sul difficile circuito tedesco del Nurburgring con 7’59, battendo Porsche Cayenne Turbo S (7’59″74) e Land Rover SVR (8’14), risultato davvero ottimo su vetture che vanno ben oltre la semplice concorrenza. Nuovo Alfa DNA pro Il celebre “manettino” DNA è stato evoluto con la Stelvio Quadrifoglio in DNA pro, che modifica il comportamento dinamico del veicolo in base alle scelte del guidatore: Dynamic, Natural, Advanced Efficiency (modalità di risparmio energetico) e Race, per il massimo delle prestazioni. Il nuovo manettino permette inoltre di avere sospensioni confortevoli in modalità sportiva e viceversa, per un’ampia scelta da parte del guidatore su risposta del motore e assetto delle sospensioni. Progettata a Modena, prodotta a Cassino Progettata nel nuovo centro ingegneristico di Modena, la...

Read More
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: nuovo record al Nurburgring
Sep08

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: nuovo record al Nurburgring

Nemmeno il tempo di portare al debutto il nuovo cambio automatico ZF a 8 rapporti, e la nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio segna un nuovo record sul difficile circuito del Nurburgring. L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio equipaggiata con il cambio automatico a 8 rapporti segna un nuovo record nella sua categoria con 7:32 secondi, battendo di ben 7 secondi il suo record precedente di 7:39 ottenuto con il cambio manuale a 6 marce. Meglio della Porsche Panamera Seppur non confrontabili per peso e dimensioni, il tempo e le prestazioni del V6 Biturbo da 510 CV di Alfa hanno permesso di ottenere un tempo migliore della nuova Porsche Panamera Turbo, equipaggiata con il V8 4.0 biturbo da 550 CV e trazione integrale. Lo scorso giugno infatti, la nuova Panamera aveva battuto la Giulia Quadrifoglio di 1 secondo (7:38) accendendo la sfida “Italia-Germania” tra i fan. I tempi sul giro Va detto però che questi tempi sul giro (qui la classifica dei 100 tempi migliori al Nurb) non indicano completamente la superiorità o inferiorità di un’auto rispetto ad un’altra, dato che anche una differenza nella dimensione delle ruote, sulla rigidezza dell’assetto o più semplicemente nella temperatura esterna, può far diminuire (o aumentare) il tempo sul giro di alcuni secondi. Nonostante questo, i tempi sul giro del Nurb fanno sempre parlare, animando le discussioni degli appassionati di tutte le marche, soprattutto quando di mezzo c’è un’Alfa Romeo che batte una Porsche. Seppur di poco conto, questo confronto non può che rafforzare l’immagine della berlina di Alfa, anche perchè solo pochi anni fa era impensabile confrontare anche lontanamente un’Alfa con una Porsche. A parte queste considerazioni, nel video (da vedere assolutamente a tutto volume) potrete ammirare la bravura del colaudatore Fabio Francia, che ha davvero del manico in una pista difficile come questa. Godetevi il video! Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: nuovo record al Nurburgring Potrebbe interessarti...

Read More
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, debutta il cambio automatico a 8 marce
Sep02

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, debutta il cambio automatico a 8 marce

Ad un anno dal debutto ufficiale dell’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, la gamma della supersportiva di Alfa si completa portando al debutto il nuovo cambio automatico ZF a 8 rapporti. Dal 2 settembre infatti sarà possibile ordinare l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio insieme al nuovo cambio automatico a 8 rapporti che, rispetto alla versione utilizzata per i motori Diesel e benzina dell’Alfa Romeo Giulia, è stato ottimizzato e reso ancor più veloce e sportivo, con cambiate in soli 150 millisecondi in modalità Race. La trasmissione è dotata di frizione “lock up” che assicura al guidatore una forte percezione di ripresa una volta innestata la marcia. A seconda della modalità selezionata tramite il manettino DNA, il cambio ottimizzerà il comfort e la facilità di guida, migliorando i consumi di carburante e le emissioni di CO2 rispetto alla versione manuale. Ottime caratteristiche, anche se sulla Quadrifoglio la modalità sarà sempre Race e l’acceleratore sempre spremuto. Il nuovo cambio è abbinato naturalmente al potente V6 2.9 BiTurbo benzina da 510 CV (totalmente in alluminio) e ben 600 Nm di coppia, che permette alla Giulia Quadrifoglio di raggiungere la velocità massima di 307 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi. Trovate tutti i dati tecnici, le foto ufficiali e le informazioni nel nostro articolo speciale sull’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. Prezzo La Giulia Quadrifoglio con cambio automatico a 8 rapporti ha un prezzo di listino che parte da 81.500 euro e rappresenta l’apice dell’intera gamma Giulia. La gamma Giulia invece parte da 35.500 euro e dal 2 settembre sarà ordinabile anche con il nuovo tetto panoramico in cristallo oscurato apribile elettricamente (1.700 euro) che impreziosisce l’immagine e il comfort della vettura, su tutti gli allestimenti. Foto Ufficiali Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio [Show as slideshow] Potrebbe interessarti...

Read More
Alfa Romeo Giulia: aperti gli ordini per il 2.0 Turbo benzina da 200 CV
Jul22

Alfa Romeo Giulia: aperti gli ordini per il 2.0 Turbo benzina da 200 CV

Dopo mesi di attesa, finalmente Alfa Romeo ha aperto gli ordini alla nuova Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina da 200 CV e 330 Nm di coppia, nuovo motore turbo benzina molto atteso dagli appassionati Alfa e primo motore benzina a debuttare nella gamma dopo la potente Quadrifoglio. Il nuovo motore 2.0 Turbo benzina da 200 CV è abbinato al cambio automatico a 8 marce e ovviamente alla trazione posteriore ed è disponibile negli allestimenti Giulia e Super, con un prezzo di partenza di 40.500 euro. Dedicato esclusivamente alla berlina sportiva Alfa Romeo, il nuovo propulsore 2.0 Turbo benzina è un 4 cilindri in linea interamente in alluminio prodotto nello stabilimento di Termoli, su una linea dedicata ad Alfa Romeo. Il nuovo 2.0 utilizza il sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, il sistema di sovralimentazione “2-in-1” e l’iniezione diretta con sistema ad alta pressione da 200 bar. Questo si traduce in una risposta particolarmente pronta ai comandi dell’acceleratore e in una notevole efficienza nei consumi, con un dato medio dichiarato di 16,5 km/l. Motore  2.0 Turbo Benzina (4 cilindri) Potenza/Coppia  200 CV e 330 Nm 0-100 km/h  6,6 secondi Velocità max  230 km/h Cambio  Automatico a 8 marce Consumo medio  5,9 l/100 km (16,5 km/l) Emissioni CO2  138 g/km Start/Stop  – Classe ambientale  Euro 6   Nuovi Pack Lusso Quercia e Pack Lusso Noce Con questo nuovo motore benzina vengono introdotti inoltre due nuovi pack che arricchiscono la gamma con contenuti esclusivi studiati per i clienti più esigenti, ovvero il Pack Lusso Quercia ed il Pack Lusso Noce (3.600 euro). Questi nuovi Pack offrono sedili in pelle pieno fiore disponibili in 4 colorazioni (Nero, Beige, Tabacco e Rosso), plancia e pannelli porta rivestiti in pelle, sedili anteriori riscaldati con regolazione elettrica a 8 vie, volante riscaldato, inserti in vero legno di Quercia o Noce su plancia, tunnel centrale e pannelli porta, cornice cristalli esterna cromata e specchi retrovisori esterni ripiegabili elettricamente. Prezzi e Allestimenti La gamma della nuova Giulia parte da un prezzo di 35.500 euro (qui il listino prezzi), si compone di 5 allestimenti: Giulia, Super, Quadrifoglio, Business e Business Sport, questi ultimi appositamente studiati per il mondo delle aziende e dei professionisti che hanno già dimostrato grande interesse e soddisfazione per la nuova berlina Alfa Romeo. La nuova generazione di propulsori rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia motoristica posizionandosi ai vertici della categoria per prestazioni ed efficienza: dal nuovissimo 2.0 Turbo benzina da 200 CV con cambio automatico a 8 rapporti al 2.2 Diesel da 150 CV e da 180 CV con cambio manuale a 6 rapporti oppure automatico a 8 rapporti, fino al 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV che equipaggia esclusivamente la Giulia Quadrifoglio. Foto...

Read More
Alfa Romeo, in arrivo 7 modelli entro il 2020
Jun21

Alfa Romeo, in arrivo 7 modelli entro il 2020

Dopo la grande presentazione e accoglienza per la nuova Alfa Giulia, Alfa Romeo continua la rincorsa verso una gamma di vetture e SUV completa. Come potete notare nella foto qui sotto di motor.es, nella slide di Alfa Romeo vengono annunciati 7 nuovi modelli che la casa del biscione intende presentare dal 2017 al 2020. La prima novità sarà l’introduzione della Giulia a trazione integrale, ovvero la nuova Alfa Romeo Giulia Q4, ma la più attesa sarà il nuovo SUV di medie dimensioni che voci insistenti dicono si chiamerà Alfa Romeo Stelvio. Costruito a Cassino, il nuovo SUV Stelvio manterrà architettura, meccanica, motori e soluzioni tecniche già utilizzate per la Giulia, garantendo così un’elevata esperienza di guida. Non è ancora certo invece se lo Stelvio avrà la variante Quadrifoglio ad alte prestazioni con lo stesso V6 Biturbo da 510 CV della Giulia Quadrifoglio e nemmeno se sarà  a trazione integrale o posteriore. Questo perchè sarebbe in arrivo una seconda nuova SUV-Coupè di indole più sportiva rispetto allo Stelvio, pensata e progettata per sfidare BMW X4, Porsche Macan e Mercedes GLC Coupè e per questo motivo si starebbe pensando a lei come possibile candidata per fregiarsi dello stemma del Quadrifoglio. Arriva l’ammiraglia In seguito sarà presentata la nuova ammiraglia di segmento E Alfa Romeo, progettata per sfidare le lussuose tedesche come BMW Serie 5, Audi A6 e Mercedes Classe E. Questa grande berlina utilizzerà sempre il pianale Giorgio modificato per aumentare dimensioni e spazio interno, mantenendo la trazione posteriore e l’incredibile esperienza di guida della Giulia. Non mancheranno versioni a trazione integrale, motori V6 sia benzina che Diesel in vari step di potenza e versioni ibride plug-in. Anche in questo caso, la versione Quadrifoglio non è esclusa, e se fosse supererebbe di certo la soglia dei 510 CV. Specialties in arrivo Per i veri appassionati di Alfa, la casa ha in serbo due grandi sorprese chiamate “specialties”. Non è ancora chiaro e definito a cosa si possa riferire questo termine, ma si potrebbe trattare delle nuove Alfa Romeo Coupè e Spider, versioni sportive ad elevate prestazioni, alle quali non mancherà di certo la versione Quadrifoglio. La nuova Giulietta e un terzo SUV Il 2018 dovrebbe essere l’anno della nuova Alfa Romeo Giulietta, compatta sportiva che molto probabilmente sarà l’unica del suo segmento ad avere la trazione posteriore, insieme a qualità e doti dinamiche più elevate del modello attuale per competere con le future BMW Serie 1 e Mercedes Classe A. Insieme al SUV-Coupè di cui abbiamo parlato prima, arriverà anche una SUV di segmento D, pensata per sfidare seguito Audi Q5, BMW X5 e Mercedes GLC. Tutti questi nuovi modelli saranno basati sulla piattaforma Giorgio, condividendo motori, cambi, trazioni e varianti ibride. Ovviamente qualche ritardo...

Read More