Test Drive: Peugeot 308 SW GT, la sportiva per tutti i giorni

Le auto in grado di unire perfettamente sportività, comfort e bassi consumi sono davvero poche e spesso tendono ad essere o troppo sportive o eccessivamente confortevoli.

Questo però non è il caso della Peugeot 308 SW GT, vettura che abbiamo avuto modo di provare durante il viaggio verso il Salone di Ginevra 2016 come vincitori del contest #RoadToGinevra.

Partiti da Milano a bordo della Peugeot 308 Station Wagon in allestimento sportivo GT, il viaggio attraversava la Svizzera per raggiungere il Museo dell’autombile Peugeot nella città francese di Sochaux, per poi arrivare al Salone dell’auto di Ginevra il giorno successivo.

All’esterno, la Peugeot 308 SW GT è caratterizzata da ottime proporzioni e da un design davvero sportivo ed elegante. La nuova griglia cromata anteriore con il leone al centro ed i dettagli cromati su fiancate e posteriore si fondono perfettamente con l’assetto sportivo ribassato, i cerchi da 18″ pollici e l’alettone posteriore.

La sportività è enfatizzata anche dall’assetto sportivo, ribassato di 7 mm all’anteriore e 10 mm al posteriore, insieme ad un irrigidimento del 10% delle sospensioni.

Il colore Blu Magnetic, ispirato alle auto francesi da corsa, esalta le linee e le nervature ed è davvero perfetto per la 308.

Il risultato finale è davvero riuscito sotto ogni angolazione, con ottime proporzioni e la perfetta fusione tra sportività ed eleganza.

INTERNI

Test Drive Peugeot 308 SW GT interni

Se gli esterni della 308 SW GT sono tra i migliori del segmento, gli interni non sono da meno: ampi sedili sportivi riscaldati in pelle nera con impunture rosse a contrasto, plancia rivestita in pelle, volante dalle dimensioni ridotte con logo GT al centro, inserti in Alluminio e schermo centrale touch screen.

I rivestimenti del tetto sono morbidi, così come i sedili, le plastiche della plancia e di altri dettagli. L’ambiente è prevalentemente scuro e sportivo, ma il grande tetto panoramico offre tantissima luminosità anche per i passeggeri posteriori e trasmette a tutti gli occupanti le stesse sensazioni di un viaggio a bordo di una cabrio.

Il sistema di infotainment con schermo touch da circa 10″ pollici è abbastanza veloce nella risposta ed intuitivo, anche se, come vedremo durante la guida, i comandi unicamente touch tendono a distrarre il guidatore e a non essere velocissimi.

IMG_20160304_142825Il tunnel centrale ospita il pulsante di accensione, il pulsante Sport e la leva del cambio automatico che, insieme ai paddle alle spalle del volante, permette di scegliere tra modalità completamente automatica, sequenziale o manuale.

Al posteriore lo spazio è abbondante anche con pilota e passeggero alti 1,85 m, mentre il quinto passeggero che siede al centro avrà qualche difficoltà nei lunghi viaggi.

Altra grande sorpresa il bagagliaio da 410 litri, davvero capiente, in grado di ospitare 5 trolley di piccole dimensioni e 5 zaini ed offrire ancora spazio.

Ottima anche l’attenzione ai dettagli di Peugeot, come dimostrano il bracciolo centrale posteriore con due vani portabibite, le cuciture a vista nell’abitacolo e la tendina copri bagagliaio con rallentatore.

Allestimento, dotazione e prezzo

La Peugeot 308 station wagon utilizzata nel nostro test drive è in allestimento GT, l’allestimento più sportivo e potente prima della 308 GTi.

Tra gli optional più importanti della ricca dotazione di serie, troviamo il sistema di infotainment touch da 10 pollici con navigatore, climatizzatore automatico, sedili in pelle riscaldati, cruise control, limitatore di velocità, sensore pioggia e sensori posteriori di parcheggio.

Gran parte degli optional sono contenuti nel Driver Assistance Pack GT (250 euro) che offre regolatore e limitatore di velocità adattivo disinseribile, sistema attivo di avviso anti collisione e sistema attivo di frenata anti collisione, e nel Park Assist + Retrocamera (450 euro), che comprende sistema di assistenza attiva al parcheggio, sistema di monitoraggio dell’angolo cieco della vettura e retrocamera.

Optional

Esterni Interni
 Colore Blu Magnetic  600 euro  Sedili in Pelle Club GT Mistral  1.290 euro
 Cerchi in lega da 18 pollici  di serie  Climatizzatore automatico  di serie
 Fendinebbia  di serie  Infotainment con schermo da 10″, Navigatore, Radio DAB, CD e MP3 + comandi al volante  100 euro
 Cromature esterne  di serie  Vetri elettrici anteriori e posteriori  di serie
 Specchietti esterni elettrici ripiegabili  di serie  Tetto panoramico e vetri oscurati  500 euro
 Sedile posteriore sdoppiabile con portabibite  di serie
 Sicurezza  Pedaliera in Alluminio  di serie
 Driver Assistance Pack GT  250 euro
 Park Assist (sensori ant/post + retrocamera)  450 euro  Allestimento
 GT
 Allarme volumetrico  350 euro  
 Prezzo  35.790 euro

SU STRADA

Test Drive Peugeot 308 SW GT interni (15)

Premendo il pulsante di accensione (chiave keyless), il 2.0 litri Diesel entra nell’abitacolo solo con qualche piccola vibrazione ed il livello di rumore all’interno rimane sempre controllato.

Nonostante il motore diesel ed il tetto panormaico infatti, a bordo si viaggia con un buon livello di confort acustico, tanto che passeggeri posteriori e anteriori possono parlare senza alzare troppo il tono della voce anche a velocità autostradali.

La posizione di guida è ottimale grazie alle regolazioni elettroniche del sedile di guida che permettono di trovare la posizione perfetta in un attimo.

Il volante dalla corona ridotta e Peugeot i-cockpit, rende la guida facile e divertente, con tutte le indicazioni sul cruscotto chiare e ben leggibili anche se coperte da una parte del volante.

Su strada, la 308 SW GT è precisa, fluida e confortevole, con i sedili avvolgenti e contenitivi (anche con funzione massaggio) ed il cambio automatico a 6 rapporti che non sbaglia un colpo, infilando una marcia dopo l’altra senza indecisioni, anche in fase di scalata o in coda nel traffico.

Test Drive Peugeot 308 SW GT interni (4)Lo Start&Stop funziona come un orologio svizzero, entrando in funzione sempre in modo veloce e non invasivo non appena il piede inizia a staccarsi dal freno.

Una delle caratteristiche migliori della 308 è l’elevato livello di confort anche su dossi e strade sconnesse, nonostante l’assetto sportivo con cerchi da 18 pollici.

Assetto, cambio e sterzo rendono la guida davvero di alto livello, insieme ad un motore corposo e di soddisfazione.

Il 2.0 HDi da 180 CV spinge bene e con progressione, senza troppi strattoni o erogazione di potenza improvvisa. Oltre ad avere elevate prestazioni, i consumi sono davvero buoni, con punte di 21 km/l a velocità autostradali.

CONSUMI

 Città  Statali  Autostrada
 6,6 l/100 km (15 km/l)  5,0 l/100 km (20 km/l)  5,0 l/100 km (20 km/l)
 Guida Attenta  Guida Sportiva  Consumo medio
 4,7 l/100 km (21 km/l)  7,7 l/100 km (13 km/l)  5,8 l/100 km (17 km/l)

Modalità Sport

Test Drive Peugeot 308 SW GT interni (19)Poi c’è il pulsante “Sport”. E qui tutto cambia.

Al di la del cruscotto che cambia colore, da bianco a totalmente rosso, la 308 GT cambia comportamento ed impostazione: lo sterzo si irrigidisce, la risposta dell’acceleratore diventa più secca e pronta, i freni più aggressivi in fase di frenata ma soprattutto un sound cupo da godimento puro entra nell’abitacolo.

Nelle splendide strade di collina francesi, tra il silenzio delle nuvole, della pioggia e della neve leggera, il 2.0 della 308 GT esalta la guida tra le curve ed i sali-scendi, con una spinta sempre presente, una tenuta di strada ai massimi livelli e sensazioni che poche auto riescono a trasmettere.

Tutto è pensato per farti affondare sempre l’acceleratore e portare su di giri il motore, affrontare ogni curva con traiettorie sportive e trovare il limite della 308, anche se è davvero difficile metterla in crisi.

Volendo trovare un difetto, il cambio automatico non cambia radicalmente in modalità sport, ma effettua le cambiate molto prima del limitatore e mantiene il motore basso di giri, con qualche scalata in curva che infastidisce un po’.

Tolto questo piccolo difetto, lo sterzo è dannatamente preciso, i sedili perfettamente contenitivi, la spinta sempre continua ed il sound cupo che ti entra nella testa, con la neve che sfiora il tetto panoramico a fare da cornice.

Test Drive Peugeot 308 SW GT (3)E senza accorgertene, hai quel sorrisetto stampato sulla faccia che solo “certe” auto ti fanno venire, quel sorrisetto che noi appassionati di auto sportive non riusciamo a controllare.

Ma l’esperienza di guida di alto livello,il divertimento e tutte le sensazioni che riesce a trasmetterti la 308, si bloccano alla domanda: ma è possibile che un diesel abbia un sound così perfetto, così basso e cupo da vera sportiva?

La risposta purtroppo è no.

I tecnici Peugeot infatti hanno enfatizzato il sound del 4 cilindri Diesel con l’elettronica utilizzando le casse dell’impianto audio all’interno dell’abitacolo, creando così in modo artificiale un suono maledettamente gradevole e minaccioso.

Troppo bello per essere vero. E qui il sorrisetto dell’appassionato di auto sportive svanisce.

Al di la di questo dettaglio da malati di auto e di sportività pura però, caratteristica che Peugeot lascia alle versioni GTi, la Peugeot 308 GT riesce ad unire perfettamente l’anima sportiva e l’anima confortevole che ogni guidatore vorrebbe avere: sportiva, precisa e divertente quando serve; confortevole e silenziosa nei lunghi viaggi e nell’utilizzo quotidiano.

Se l’auto è anche bella e proporzionata, come nel caso di questa 308, si ha tutto quel che si può desiderare.

Davvero difficile trovarle difetti. Davvero un’ottima auto.

Motore

Design esterno

Materiali e dettagli

Comfort di guida

Sterzo, assetto e tenuta di strada

Dotazione

Il cambio in modalità Sport potrebbe essere più sportivo

Lo schermo touch non è molto veloce

TEST DRIVE PEUGEOT 308 SW GT

SCHEDA TECNICA

Dimensioni esterne   Motore  
 Lunghezza 4,58 metri Cilndrata/potenza/coppia  2.0 HDi 180 CV e 400 Nm
 Larghezza 1,80 metri Cilindri  4
 Altezza 1,47 metri Accelerazione 0-100 km/h  9,5 s
 Passo 2,73 metri Cambio  Automatico 6 rapporti EAT6
  Start/Stop  si
 Dati Tecnici   Classe ambientale  Euro 6
 Trazione  Anteriore
 Freni (Ant/Post)  Disco Consumi
 Serbatoio  53 litri Città  15 km/l
 Bagagliaio  610 litri (1.600 max) Statali/Autostrada  20 km/l
 Peso  1.500 kg medio  17 km/l
  Emissioni  111 g/km
 Caratteristiche    
 Segmento  Station Wagon Sportive Produzione  
 Porte  5 Lancio  2014
 Posti  5 Stabilimento  Sochaux (Francia)

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

2 Comments

  1. Articolo interessante ma con dei errori nella parte optional… ci sono delle cose che avete messo come di serie che nn li sono

    Post a Reply
    • Ciao Luca! Ti ringraziamo per la segnalazione. Hai ragione, i due pack ed il tetto panoramico in vetro sono optional e non di serie. Ora abbiamo sistemato tutto, prezzo finale compreso.

      A presto!

      Post a Reply

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *