Alfa Romeo D-SUV: foto del muletto su strada

Parlando di Alfa Romeo adesso, visto che la data del 24 giugno è vicina, non può che venirci in mente la Giulia (la chiamiamo così, ma il nome non è ancora stato ufficializzato).

La Casa italiana, però, sta portando avanti un altro progetto, quello riguardante il suo primo Sport Utility Vehicle, di cui non può fare a meno, visto che la categoria suscita un interesse notevole nel pubblico.

Tramite Quattroruote infatti, sono apparse in Rete le prime foto spia dell’Alfa Romeo D-SUV in fase di test, “camuffato” da 500L opportunamente modificata.

Si tratta proprio del muletto del nuovo SUV Alfa Romeo, nonostante non ci siano elementi estetici direttamente riconducibili ad esso in quanto, nelle prime fasi, si testano meccanica, motori e altri aspetti tecnici.

Alfa-Romeo-D-SUV-foto-spia-3Osservando la vettura, balza subito all’occhio lo sbalzo anteriore pronunciato e la distanza tra porta anteriore e passaruota anteriore, particolari che suggeriscono l’adozione di un propulsore collocato in posizione longitudinale.

La piattaforma è quindi “Giorgio”, a trazione posteriore, la stessa della Giulia; tale scelta fa capire come il target della futura auto sia più sportivo che fuoristradistico, con nessuna derivazione dai pianali FCA.

Il nuovo SUV inoltre sarà un D-SUV, di dimensione e target simili ad Audi Q5, BMW X5 e Mercedes GLC.

Il motore montato sul muletto potrebbe essere il nuovo turbodiesel 2.2, a quattro cilindri, che si dice verrà prodotto in diversi livelli di potenza. Molto probabilmente, la gamma includerà anche un V6, sempre a gasolio, da tre litri e cavalleria abbondante, prodotto dall’italiana VM.

Oltre a queste informazioni, non si sa praticamente niente su questo SUV: non ci sono dichiarazioni di Alfa Romeo, non c’è un nome, non circolano prototipi stilisticamente probabili. Non resta che aspettare nuove informazioni.

IMMAGINI ALFA ROMEO D-SUV

Articoli simili

Author: Mattia Piergentili

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *