Lamborghini Huracan LP 580-2: il toro a trazione posteriore

Si discute spesso su quale trazione sia la più sportiva su una supercar: per Ferrari è la trazione posteriore e per Lamborghini è la trazione integrale. Con qualche eccezione.

In seguito al successo della Lamborghini Gallardo a trazione posteriore infatti, Lamborghini presenta a Los Angeles la Lamborghini Huracan LP 580-2, dove il “2” rappresenta le ruote motrici ad indicare la sola trazione posteriore.

Insieme alla trazione posteriore, la Huracan LP 580-2 offre un design leggermente differente all’anteriore, dove sono state eliminate le due grandi e sceniche prese d’aria per un paraurti decisamente normale (e anche meno sportivo) anche se convince ugualmente gran parte degli appassionati.

Al posteriore viene ingrandita leggermente la griglia a nido d’ape al di sotto dei fari a LED, soluzione che “alza” a livello visivo il posteriore.

Rispetto alla Huracan LP 610-4, la 580 perde 33 kg (1.389 kg) e sfoggia nuovi cerchi in lega Kari da 19” pollici con pneumatici Pirelli PZero, insieme ad un impianto frenante Brembo con freni a disco alleggeriti con pinze in alluminio.

Per i più esigenti sono disponibili come optional gli ammortizzatori magnetoreologici opzionali, che offrono un assetto più pronto e sportivo.

MOTORE

Lamborghini Huracán LP 580-2 è equipaggiata con il V10 aspirato 5,2 litri da 580 CV e 540 Nm di coppia, abbinato al cambio LDF a 7 rapporti.

Il V10 scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiunge i 320 km/h. Se non bastasse, i 200 km/h si raggiungono in 10 secondi.

Il prezzo? 150.000 euro (tasse escluse).

FOTO UFFICIALI LAMBORGHINI HURACAN LP 580-2

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *