Ferrari F12tdf: 780 CV e ruote posteriori sterzanti

Ferrari presenta la nuova Ferrari F12tdf, un concentrato di tecnologie e potenza incredibili, derivati strettamente dal mondo delle corse.

Prodotta in soli 799 esemplari, questa versione estrema della Ferrari F12 riprende il nome storico “tdf” ovvero “tour de France”, denominazione derivata dalla 250 GT Berlinetta Tour de France del 1956, che allora rappresentava l’idea della Gran Turismo adatta sia alla pista che alla strada.

Il Tour de France ovviamente non si riferisce all’omonima competizione di ciclismo, ma alla competizione automobilistica a tappe che si correva in Francia sin dal 1899, mentre l’ultima edizione fu disputata nel 1986.

Ferrari F12tdf (7)All’esterno, la F12tdf abbandona l’eleganza della F12 Berlinetta per soluzioni e linee più aggressive e sportive, come se in Ferrari avessero voluto che l’auto trasmettesse tutta la sua potenza e la sua cattiveria senza troppe presentazioni.

L’anteriore è caratterizzato da una nuova presa d’aria nera e da passaruota allargati con elementi in nero, caratteristiche che allargano e incattiviscono il bolide di Maranello.

Le fiancate rivelano tre sfoghi d’aria sui passaruota posteriori, mentre la parte posteriore è stata completamente ridisegnata, con spoiler mobile, terminali di scarico ed estrattore di dimensioni maggiori.

La nuova aerodinamica ha permesso di aumentare dell’87% il carico mentre il lunotto posteriore ha un’inclinazione differente rispetto alla F12 per migliorare la resa dello spoiler.

Per ridurre il sovrasterzo debutta inoltre il Passo Corto Virtuale (PCV), ovvero le ruote sterzanti al posteriore che aumentano l’agilità della vettura, mentre l’impianto frenante carboceramico è derivato dalla LaFerrari.

INTERNI

Ferrari F12tdf interni

Gli interni mantengono il mix di eleganza sportiva delle vetture Ferrari, senza novità particolari, ma l’attenzione è stata posta alla riduzione del peso.

Rispetto alla F12 infatti, la F12tdf perde ben 110 kg, (in totale, 1.524 kg di peso in ordine di marcia) grazie all’utilizzo dell’alcantara al posto della pelle, alla fibra di carbonio utilizzata per molti elementi dell’abitacolo e all’eliminazione di accessori “inutili”, come il vano portaoggetti (sostituito con un cuscino per il passeggero).

MOTORE

La Ferari F12 tdf è equipaggiata con il V12 aspirato 6.3 litri da 780 CV (40 CV in più) e 705 Nm di coppia, abbinato al cambio automatico a doppia frizione F.1 DCT a 7 marce, aggiornato con rapporti accorciati del 6% e tempi di cambiata ridotti del 30%.

Il motore scatta da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi e raggiunge i 200 km/h in soli 7,9 secondi! La velocità massima invece, è di oltre 340 km/h.

Sul circuito di Fiorano, la tdf ha girato in 1:21 secondi, rifilando due secondi alla nuova 488 GTB.

FOTO FERRARI F12TDF

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *