Test Drive: nuova Suzuki Baleno, ricca dotazione al giusto prezzo

Presentata al Salone di Francoforte 2015, la nuova Suzuki Baleno arriverà nelle concessionarie di tutta Italia in primavera, ma abbiamo avuto l’occasione provarla su strada in anteprima grazie all’esposizione in esclusiva nello showroom Suzuki di Reggio Emilia, con un’esperienza di 30 anni insieme a Suzuki.

Lunga 4 metri (3,99 per essere precisi), la nuova Baleno si presenta come un’auto di segmento B, rivale di Fiat Punto, Renault Clio e Ford Fiesta, ma grazie a varie soluzioni stilistiche esterne dà l’idea di essere una vettura più grande, di segmento superiore.

Se dalle foto ufficiali non convince per il suo design, dal vivo la compatta giapponese fa tutto un’altro effetto, grazie alla larghezza enfatizzata dalle linee anteriori, al cofano basso rispetto al posteriore, alle luci diurne a LED e al design semplice ma funzionale, in puro stile Suzuki.

Uno sforzo maggiore forse poteva essere fatto per il design del posteriore, meno distintivo rispetto alla parte anteriore, ma l’ultima parola sul design la lasciamo a voi.

INTERNI

Test Drive Suzuki Baleno 3 cilindri 1.0 prova su strada -Interni (3)

 

Anche all’interno dell’abitacolo, la Baleno mostra i tipici tratti distintivi di Suzuki, che possono piacere o meno. Il design infatti è “minimal”, ovvero c’è tutto quel che serve, tutto è a portata di mano e intuitivo, ma le plastiche in generale sono dure e non trasmettono la sensazione di qualità e buona fattura, anche se al tatto la percezione migliora.

Allo stesso tempo però ci sono tantissime sorprese, che su una vettura di questi segmento (e fascia di prezzo) non ci si aspetterebbe.

Test Drive Suzuki Baleno 3 cilindri 1.0 prova su strada -Interni (18)Tra questi, display LCD da 4,2 pollici al centro del cruscotto, che mostra accelerazione laterale (anche media alla fine di ogni viaggio), consumi, coppia, giri motore e molti altri dettagli che solitamente si trovano su auto di segmenti più alti.

Veloce, fluido ed intuitivo anche lo schermo touch centrale da 7 pollici, che mostra sempre quel che serve in pochi passaggi senza inutili distrazioni.

Al posteriore si sta comodi (anche se si è alti 1,80 m), l’accesso è agevole e anche il bagagliaio dalla capacità di 355 litri non è affatto male, soprattutto perchè è molto profondo e dotato di una comoda mensola per separare gli oggetti.

Allestimento, optional e prezzo

Il modello utilizzato per questo Test Drive della Suzuki Baleno è in allestimento WEB S Edition (ordinabile anche online) che offre tutto di serie: trip computer LCD, cambio automatico a 6 marce, cerchi in lega da 16 pollici, monitoraggio pressione pneumatici, volante e cambio in pelle, cruise control adattivo tutto a 15,900 euro. Davvero niente male.

Esterni   Interni  
 Colore “Blue Boreale”  di serie  Sedili in tessuto e rivestimenti simil pelle  di serie
 Cerchi in lega da 16 pollici  di serie  Cruscotto LCD da 4,2 pollici  di serie
 Specchietti esterni riscaldabili  di serie  Navigatore Touch da 7 pollici  di serie
 Fendinebbia  di serie  Climatizzatore automatico  di serie
 Ludi diurne a LED  di serie  Vetri elettrici anteriori e posteriori  di serie
 Paraurti e maniglie in tinta  di serie  Radio MP3  di serie
     Cambio automatico  di serie
 Sicurezza    Ingresso Keyless  di serie
 Luci ad accensione automatica  di serie    
 Sensori parcheggio (Post)  di serie    
 Cruise Control Adattivo  di serie  
 
 Frenata automatica in città (<30 km/h)  di serie  Allestimento
 Web S
 Telecamera Posteriore  di serie  
 
 Sensore pressione pneumatici  di serie  Prezzo
 15,900 euro

 

SU STRADA

nuova-suzuki-baleno-prova-su-strada

L’avviamento del motore avviene senza chiave (Keyless) e dal tipico pulsante di avviamento. Il 3 cilindri si avvia senza vibrazioni o particolari rumori, nonostante non sia dotato di contralbero di equilibratura.

Nonostante le plastiche rigide, su strada e nello sconnesso non si avvertono rumori o vibrazioni, a dimostrazione della solidità degli assemblaggi.

Già dopo i primi metri percorsi su strada, si possono apprezzare la fluidità e silenziosità del motore, ma soprattutto le cambiate fluide e impercettibili del cambio automatico a 6 marce, davvero ben tarato.

Il volante è leggero nelle fasi di manovra ma infonde solidità, ed offre una precisione più che buona nel traffico cittadino, trasmettendo un ottimo feeling al guidatore.

L’assetto è “intermedio”, ovvero una buon compromesso tra comodità, piacere di guida e rollio contenuto, anche se le sospensioni sono leggermente rigide e si fanno sentire nello sconnesso e nelle buche.

Test Drive Suzuki Baleno 3 cilindri 1.0 prova su strada -Interni (10)Anche i freni sono di buon livello (tutti e 4 a disco, cosa non sempre ovvia) e offrono frenate decise.

Al limite, la Baleno è prevedibile e facilmente gestibile, con un sottosterzo accettabile ed un basso rollio anche nei cambi di direzione.

Il sistema di infotainment ed il cruscotto sono sempre chiari e ben leggibili. In particolare, lo schermo centrale touch screen da 7 pollici ha un’interfaccia davvero veloce ed intuitiva, che evita distrazioni ma soprattutto offre subito quel che si cerca senza rischiare di “perdersi” nel menu.

3 cilindri, ma spinge come 4

Il motore benzina 3 cilindri 1.0 litri Turbo iniezione diretta da 112 CV e 170 Nm di coppia stupisce davvero per erogazione e progressione, spingendo sempre bene senza vuoti di potenza, anche oltre i 3500 giri.

Il “sound” magari non è corposo e appagante, ma spinta e grinta non mancano.

L’insieme motore-cambio automatico è eccellente in città e nelle tangenziali, con cambiate veloci senza indecisioni e motore scattante già dai bassi regimi, adatto per tutte le situazioni.

Quando si chiede il massimo delle prestazioni al motore e si affonda l’acceleratore, il motore smette di spingere intorno ai 4500 giri ed il cambio impiega quasi due secondi per scalare la marcia e offrire così più spinta, ma sono pur sempre un motore ed un cambio “cittadini” senza alcuna pretesa sportiva ed il risultato finale è più che buono. Anzi, in città si viaggia che è un piacere.

Consumi

 Città  Statali  Medio
 5,5 l/100 km (18 km/l) 4,7 l/100 km (20 km/l)  5,2 l/100 km (19 km/l)

POCHI FRONZOLI, TANTA SOSTANZA

test-drive-suzuki-baleno-prova-su-strada-3-cilindriCome abbiamo già avuto modo di scoprire con la prova della nuova Suzuki Vitara, anche la nuova Suzuki Baleno offre quel che serve senza tanti fronzoli o particolari futili.

L’estetica potrà anche non convincere in foto e non catturare la vostra attenzione al primo sguardo, ma la sostanza lo farà sicuramente.

E’ un’auto robusta, silenziosa, con una dotazione davvero completa, rarissima in questo segmento ed in questa fascia di prezzo.

3 cilindri vi sembrano pochi? vi garantisco che se nessuno vi dicesse che sotto il cofano ci sono 3 cilindri, macinereste chilometri convinti di avere sotto al cofano un 4 cilindri, senza il minimo dubbio.

Il prezzo è buono, la dotazione ottima, i consumi anche e le prestazioni di buon livello. Altro esempio di efficienza da parte di Suzuki.

Dotazione

Motore

Cambio

Plastiche e finiture

FOTO TEST DRIVE NUOVA SUZUKI BALENO

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *