Nuova Alfa Romeo Giulia: grande successo al porte aperte e in Germania

La nuova Alfa Romeo Giulia è stata lanciata da circa due settimane (qui i dati tecnici ed il listino prezzi Alfa Romeo Giulia) e ha già lasciato il segno.

Insieme al record ottenuto al primo porte aperte, con oltre 34.000 visitatori in tutta Italia e 8.000 test drive, il primo dato importante è che i primi ordini provengono da clienti che possiedono una vettura tedesca, colpiti e convinti dalla qualità e dalle doti dinamiche di altissimo livello della nuova berlina di Alfa Romeo.

Il secondo dato che fa particolarmente scalpore invece sono i numeri fatti registrare in Germania.

Anche se non ancora conteggiato, nel mese di maggio Alfa Romeo ha registrato sul mercato tedesco un aumento delle vendite del +49% rispetto allo stesso mese del 2015, segno che la Giulia ha convinto anche al di fuori dell’Italia, nel paese dove le berline premium sono nate e hanno dominato negli ultimi anni.

Anche il gruppo FCA ha incrementato le vendite del 10,8% in Germania, aumentando la quota di mercato dell’ 11,9%.

Questo dato, seppur iniziale, è di buon auspicio se pensiamo all’arrivo a settembre della nuova SUV Alfa Romeo Stelvio e delle future vetture, che da fonti interne dovrebbero essere almeno altri 6, tra SUV, coupé e berline.

Il parere degli appassionati

Tra gli aspetti e le caratteristiche che hanno colpito maggiormente gli appassionati presenti al porte aperte, c’è senza ombra di dubbio l’incredibile esperienza di guida, data dall’unione perfetta di sterzo, cambio, frizione e motore.

Se uniamo l’alto livello di guida e di contenuti – sia meccanici che tecnologici – alla qualità e alla cura degli interni, il livello si alza ulteriormente, portando la nuova Giulia a poter competere con le sue rivali più agguerrite senza complessi di inferiorità.

Questo è possibile soprattutto grazie a soluzioni meccaniche uniche nel suo segmento, come l’albero di trasmissione in carbonio (anche sulle versioni meno potenti), parti di carrozzeria, architettura e sospensioni in Alluminio, rapporto di sterzo più diretto della categoria e livrea ottimizzata dal punto di vista aerodinamico.

L’aspetto che però e passato in secondo piano è il fatto che la nuova Alfa Romeo Giulia sia stata pensata e progettata partendo dalla versione più potente e sportiva – la Quadrifoglio – e da questa versione siano state sviluppate le versioni stradali per un utilizzo giornaliero, esattamente l’opposto rispetto a quanto fatto dalle altre case.

Questo ha permesso di ottenere vetture sportive e perfettamente bilanciate già dalle versioni entry level, cosa davvero difficile per le rivali che invece vengono progettate con un ragionamento opposto.

Il parere della stampa

Insieme all’ottimo inizio, va detto che tutta la stampa italiana e internazionale è rimasta davvero colpita dalla guidabilità, dalla tecnica e dall’ottima qualità della Giulia, tanto da scrivere elogi in ogni articolo.

Certo i punti su cui poter lavorare e migliorare sono molti, ma siamo di fronte alla vettura della svolta attesa da anni.

Tutto questo fa credere che Alfa Romeo, finalmente, sia davvero tornata.

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *