Parco Valentino: FCA sfilerà con le auto più importanti del Motorsport italiano

FCA partecipa alla prima edizione di “Parco Valentino – Salone & Gran Premio” con le auto più importanti di ieri e oggi di Alfa Romeo, Fiat, Abarth, Lancia e Jeep.

L’evento si svolgerà a Torino dall’11 al 14 giugno ed è parte integrante del programma Torino Capitale Europea dello Sport e di EXPO Milano 2015, di cui FCA e CNH Industrial sono Official Global Partners.

Ispirato all’annuale Festival di Goodwood (Inghilterra) e ad altri appuntamenti internazionali, l’evento torinese sarà caratterizzato dall’esposizione delle novità delle più importanti Case automobilistiche del mondo nel più antico e famoso parco pubblico di Torino, con ingresso gratuito dalle 10 alle 24, da giovedì a domenica.

Inoltre, domenica 14 giugno, ci sarà una parata dei modelli più rappresentativi di ciascun marchio, su un percorso di circa 15 chilometri dal centro di Torino sino alla Reggia di Venaria Reale.

Parco Valentino: tra storia e corse

Dal 1935 al 1955, all’interno del Parco del Valentino, si corse l’omonimo e leggendario Gran Premio.

Oggi, lungo il tracciato che vide sfilare tanti bolidi, i marchi Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Abarth e Jeep saranno protagoniste esponendo i modelli più rappresentativi delle rispettive gamme, come Fiat 500X, Alfa Romeo 4C Spider, Abarth 695 Biposto, Jeep Wrangler, Lancia Ypsilon “30th Anniversary” e molti altri.

L’accesso al Parco del Valentino potrà avvenire attraverso tre varchi intitolati ad altrettanti leggendari piloti che hanno scritto pagine memorabili nella storia delle corse su pista: Nuvolari, Villoresi e Ascari.

La sfilata delle vetture Motorport: dall’ALfa 155 DTM alla Lancia Stratos

Lancia-Stratos-Parco-Valentino-Torino-2015Ma il vero spettacolo sarà dato da alcuni preziosi esemplari di auto storiche che si sono distinte per i risultati sportivi, come la fantastica Alfa Romeo 155 V6 DTM, la Giulia GTAm, la leggendaria Lancia Stratos, la Fulvia Coupé HF.

Sfileranno inoltre la Fiat 131 Abarth Rally, la 124 Abarth Rally e molte altre.

Alcune di queste vetture sfileranno nella sezione Motorsport lungo il circuito più breve, 3 km, che si snoda nel centro della città e che conduce al salotto di piazza San Carlo, insieme alle Abarth prototipo 695 Gumball e 695 EVO.

 

La parata dei Tributi, evento unico al Mondo

Lancia-Fulvia-HF-Parco-Valentino-TorinoOltre alla coinvolgente area espositiva, la kermesse “Parco Valentino – Salone & Gran Premio” proporrà un’emozionante dimensione dinamica che domenica 14 raggiungerà il suo momento più spettacolare con la “Parata dei Tributi”.

Sfileranno, infatti, le automobili più rappresentative di ogni marchio, lungo un percorso di circa 15 km che partirà dal Parco del Valentino per giungere ai Giardini della Reggia di Venaria dopo aver attraversato il centro di Torino.

Si tratta di una prima assoluta nel suo genere: mai, in precedenza, era stato organizzato un evento motoristico di questa rilevanza per le vie di una città.

Ad aprire la parata sarà una Lancia D-50, l’unica Lancia monoposto realizzata per la Formula 1. Questa vettura trionfò al settimo e ultimo Gran Premio del Valentino, nel 1955, guidata da Alberto Ascari.

Al termine della “Parata dei Tributi”, si svolgerà la passerella ufficiale e celebrativa delle automobili che maggiormente si sono distinte nelle varie discipline sportive come Formula 1, GT-Series, Rally e Sport Prototipi, automobili che hanno collezionato allori in svariate competizioni, contribuendo ad alimentare e consolidare il mito di Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Abarth.

Le leggende del Motorsport Italiano

Alfa-Romeo-155-V6-DTM-Parco-Valentino-Torino-2015Ad esempio, Alfa Romeo V6 155 DTM debuttò nel 1993 nel campionato tedesco per vetture turismo, che all’epoca esprimeva il livello tecnico più elevato nel panorama mondiale delle corse turismo.

Montava un motore V6 da 2.500 cm3 che erogava 420 CV. Pilotata da Nicola Larini e Alessandro Nannini, la 155 conquistò 12 vittorie su 20 manche, e consentì a Larini di laurearsi campione nel 1993.

Prima di 155, Alfa Romeo Giulia GTAm conquistò per due anni di fila, nel 1970 e nel 1971, il Campionato Europeo Turismo.

Passando al mondo dei rally, Lancia Fulvia Coupé HF e Lancia Stratos vantano palmarès straordinari. La prima conquistò il campionato internazionale costruttori 1972 e trionfò al Rally di Monte Carlo dello stesso anni, pilotata da Sandro Munari.

Lancia Stratos proseguì sulla stessa rotta, e conquistò il titolo di campione del mondo nel 1974, nel 1975 e nel 1976. Quella esposta, in livrea Lancia Alitalia, fu protagonista dell’ultimo titolo.

Fiat-Abarth-131-Parco-Valentino-TorinoNel 1977 fu sostituita, come auto ufficiale nel Mondiale Rally, dalla Fiat 131 Abarth Rally.

Basata sulla carrozzeria a 2 porte della prima serie, era equipaggiata con un 4 cilindri bialbero derivato dal 2 litri Fiat e sviluppato da Abarth.

La cilindrata era di 1.995 cm3, e la potenza di 140 CV della versione stradale lievitava sino a 235 in quella da corsa. 

La Fiat 131 Abarth Rally si dimostrò degna erede della Lancia Stratos e conquistò tre campionati mondiali: 1977, 1978 e 1980.

Anche la Fiat 124 Abarth Rally firmò grandi imprese, aggiudicandosi nel 1972 e nel 1975 il Campionato Europeo Rally.

Un salone imperdibile ed unico al mondo dedicato alle auto e al motorsport, e che finalmente si svolgerà in Italia.

IMMAGINI FIAT ALFA ROMEO LANCIA ABARTH – PARCO VALENTINO 2015

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *