Test Drive: nuova Fiat 500 restyling 0.9 TwinAir 85 CV

Fin dal primo sguardo, la nuova Fiat 500 restyling conquista, piace e convince, cosa non facile ne scontata per un istant classic come questa citycar. Rinnovare un’icona come questa non era semplice.

Insieme al nuovo design però, Fiat ha introdotto piccoli miglioramenti di sostanza, come un nuovo impianto frenante più potente, nuovi pannelli fonoassorbenti e un nuovo sistema di infotainment.

In seguito alla presentazione al Lingotto, abbiamo provato su strada la nuova Fiat 500 restyling per il centro di Torino e per le colline circostanti.

La vettura in prova è in allestimento Lounge e color verde Lattementa, equipaggiata con cerchi da 16 pollici, fari bi-xeno, climatizzatore ed il motore bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV.

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-3All’esterno, il colore Verde Lattementa (420 euro) colpisce subito per l’effetto retrò che dona alla vettura, che a sua volta viene proiettata nel presente “moderno” da un design davvero riuscito.

Il frontale, con richiami alla 500X, presenta un nuovo design della parte centrale, con due nuove cromature, nuova presa d’aria inferiore con particolari cromati e nuovi fendinebbia.

I fari anteriori e le luci di posizione mantengono il loro design classico, ma l’interno è molto moderno: le luci bi-xeno danno la giusta importanza alla vettura, mentre le nuove luci diurne a LED che riprendono i due zeri del logo 500 sono un tocco da maestro.

Anche il posteriore è azzeccato, grazie a nuovi fari con parte centrale “vuota”, che riprendono lo stile di quelli precedenti, e alla nuova barra cromata inserita in basso nel paraurti che “allarga” la presenza su strada della 500 ed incorpora i retronebbia.

Altre 500 restyling in prova erano nelle colorazioni Rosso Corallo e Bordeaux Opera (molto elegante), insieme alle versioni bicolore e alle versioni “Second Skin“, con un wrapping mimetico su cofano, tettuccio e baule. Tutte davvero belle e particolari.

INTERNI: tecnologia e attenzione ai dettagli

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-interni

Pur essendo piccola all’esterno, a bordo della 500 non si ha la sensazione di sedersi in un ambiente striminzito, ma i passeggeri anteriori viaggiano più o meno come su una vettura di segmento superiore (ad esempio la Punto).

La pelle dei sedili, il nuovo volante e la nuova plancia “svecchiano” in un attimo il precedente design, donando freschezza all’abitacolo. In particolare, tutte le cromature su volante, plancia, cruscotto e bocchette di ventilazione infondono una sensazione di qualità e ricercatezza, insieme al nuovo cassettino portaoggetti chiuso.

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-interni-2Gli interni della 500 restyling utilizzata nel nostro test drive sono in allestimento Lounge, con climatizzatore automatico, sistema di infotainment Uconnect, nuovo volante con comandi e dettagli cromati e tachimetro analogico.

La possibilità di avere il tachimetro analogico o digitale con schermo LCD è una ulteriore possibilità che Fiat offre ai clienti per personalizzare la propria 500, in modo tale da soddisfare sia gli amanti dello stile “classico” sia gli amanti dello stile minimal e moderno.

Nuovi anche i sedili, comodi e avvolgenti.

Il nuovo sistema di infotainment Uconnect si interfaccia velocemente con gli smartphone (con cavo USB o AUX), ed è possibile utilizzare tutte le app tramite lo schermo touch centrale da 5 pollici.

Al posteriore, lo spazio non è ampio ma si può viaggiare anche in 4 abbastanza comodamente: passeggeri alti fino ad 1.80 m troveranno spazio per le gambe, ma non per la testa, insieme ad un ingresso (ovviamente) scomodo a causa delle 3 porte.

Nonostante possa sembrare ovvio, il bagagliaio non è ne piccolissimo (185 litri) ed offre spazio per due valigie medio grandi, perfette anche per un fine settimana di vacanze.

Allestimento, dotazione e prezzo

La nuova Fiat 500 restyling utilizzata nel nostro test drive è in allestimento Lounge (top di gamma), con cerchi in lega da 16 pollici “Argento Lucido”, sistema Uconnect da 5 pollici con navigatore, climatizzatore automatico, fari anteriori bi-xeno con luci diurne a LED e sedili in pelle, compresi nei Pack “Style” e “City”.

Di seguito trovate prezzi e optional, ma per saperne di più potete utilizzare il nostro listino auto, con tutti i prezzi e gli optional di ogni vettura e la possibilità di richiedere le informazioni che più vi interessano.

Esterni Interni
 Colore Verde Lattementa  420 euro  Sedili in Pelle  820 euro
 Cerchi in lega da 16 pollici  270 euro  Climatizzatore automatico  400 euro
 Luci diurne a LED  di serie  Uconnect con schermo da 5″, Navigatore, Radio DAB, MP3  500 euro
 Fendinebbia  200 euro  Vetri elettrici anteriori  di serie
 Fari bi-xeno  720 euro  Pulsante ECO  di serie
 Vano portaoggetti  di serie
 Comandi al volante  di serie
 Sicurezza
 Sensore pressione pneumatici  di serie  
 Sensori parcheggio (Post)  330 euro  Allestimento  Lounge
 Specchietto interno elettrocromico  170 euro  
 
 7 Airbag  di serie  Prezzo
 20.020 euro

SU STRADA: silenziosa e divertente

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-4Su strada, nel centro di Torino, la 500 è agile e veloce, in grado di districarsi senza problemi nel traffico cittadino.

L’assetto è leggermente rigido ma riesce ad assorbire bene buche e ciottoli, senza troppe vibrazioni o rumori.

Solo sui dossi si ha una risposta rigida, ma niente di eccessivo.

Questo assetto però permette alla nuova 500 restyling di offrire una risposta “sincera” al guidatore e fa capire esattamente il livello di aderenza generale, con un sottosterzo presente ma facilmente gestibile.

Usciti facilmente dal centro siamo saliti sulle colline torinesi, dove abbiamo spremuto la piccola 500 tra curve veloci e cambi di direzioni.

Il rollio contenuto e la guida facile ed intuitiva le permettono di essere davvero divertente e gradevole da guidare. I sedili contengono gli occupanti in modo molto buono, un livello sopra la media per la categoria pur non essendo un’auto sportiva.

Ma veniamo al motore. Lo 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV e 145 Nm di coppia offre prestazioni scattanti e pronte per la potenza che offre, rendendo la guida spigliata nel traffico e divertente fuori città. Il motore è leggermente vuoto sotto i 1.500 giri e solo intorno ai 1.800 inizia a spingere come deve.

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-6Il cambio in posizione elevata e le cambiate abbastanza corte rendono la guida comoda e fluida, con una frizione leggera ed una progressione lineare e continua.

Nonostante la giornata fosse caldissima e di conseguenza il climatizzatore fosse azionato quasi al massimo, l’abitacolo della 500 era sempre fresco e ventilato, anche se la tendina sottile del tetto panoramico lasciasse passare forse un po’ troppo caldo.

Il motore ha iniziato a dare i primi segni di incertezza nelle salite delle colline, dove a volte è necessario scalare fino in seconda per affrontare in scioltezza le ripide salite. Ovviamente il climatizzatore acceso al massimo non ha aiutato, ma se abitate in zone collinari o di montagna meglio scegliere il 1.3 Diesel Multijet da 95 CV che offre molta più coppia (200 Nm).

Al limite, la 500 è divertente da guidare, anche se lo sterzo potrebbe essere più diretto. Questo perchè spesso sembra ci sia un ritardo da quando si gira lo sterzo alla risposta delle ruote, ma siamo pur sempre su una citycar, non su una sportiva. Una volta fatta l’abitudine, si guida che è un piacere.

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-7Durante il tragitto abbiamo notato che i nuovi pannelli fonoassorbenti inseriti tra plancia e motore svolgono un lavoro eccellente, tanto che anche a velocità sostenute è possibile parlare senza problemi con il passeggero.

Solo ad alti giri il motore inizia ad entrare nell’abitacolo con il tipico sound da “frullino”, che ricorda i 2 cilindri della prima 500.

Altro pregio è il sistema Stop&Start, sempre pronto, preciso e sempre in funzione.

Anche i freni con dischi maggiorati all’anteriore fanno la differenza, con una frenata più secca e decisa se si preme a fondo.

Nei parcheggi più stretti la 500 riesce ad infilarsi con semplicità, grazie ad uno sterzo ampio e leggero ed ai sensori di parcheggio posteriori, molto utili in manovra, anche se le dimensioni della vettura fanno percepire bene gli ingombri.

Per quanto riguarda i consumi, in questo test non abbiamo risparmiato il motore ed il climatizzatore è sempre stato acceso quasi al massimo. In città abbiamo toccato una media di 9 l/100 km (si fa qualcosa di meglio con la modalità “ECO” inserita) mentre nelle strade extraurbane collinari siamo scesi a 7 l/100 km, valori più che buoni viste le condizioni ma lontani da quelli dichiarati.

CONSUMI

 Città  Extraurbano  Medio
 9,0 l/100 km (11 km/l)  7,1 l/100 km (14 km/l)  8,0 l/100 km (12,5 km/l)

SECONDO NOI

Test-Drive-nuova-Fiat-500-restyling-prova-su-strada-Twinair-5La Fiat 500 è unica. Una vettura che piace e piacerà sempre. In Fiat sanno bene che un’icona come questa non va stravolta e con piccole modifiche nei punti giusti, la nuova 500 ha ora un aspetto più moderno ma sempre classico.

Inoltre è più tecnologica, più curata e più attenta ai dettagli, come le cromature nell’abitacolo, la nuova plancia ed i nuovi sedili.

Il vero punto di forza della 500 saranno sempre le personalizzazioni, come i colori, le versioni bicolor, le versioni second skin, la scelta del cruscotto (analogico o digitale) e le 10 tipologie di interni.

Il TwinAir da 85 CV è divertente e brillante da guidare in città e nelle strade extraurbane, nonostante abbia un vuoto di potenza sotto i 1.500 giri e che costringa a scalare nelle salite.

Lo sterzo non sarà perfetto, ma la bellezza di vedere o guidare una 500 per le strade è davvero unica. In Fiat sono riusciti a trasferire gli anni ’50 della prima 500 al 2015, proiettando nell’era moderna un classico che sembrava intoccabile. Unica.

Cura dei dettagli

Facilità di guida

Personalizzazioni

Potenza ai bassi giri del TwinAir da 85 CV

FOTO TEST DRIVE NUOVA FIAT 500 RESTYLING TWINAIR

Articoli simili

Author: Manuel Morlini

Share This Post On

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *